Servizio Volontario Europeo - SVE

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Agosto 2016

Cos’è lo SVE?

Lo SVE (Servizio Volontario Europeo) è un programma di volontariato internazionale finanziato dalla Commissione Europea che permette di svolgere un’esperienza di volontariato internazionale presso un’organizzazione o un ente pubblico accreditato nei paesi previsti dal programma.

Chi può partecipare?

Tutti i giovani legalmente residenti in Europa di età compresa tra i 17 e i 30 anni.

Per quanto tempo?

Da 2 settimane ai 12 mesi. Si può partecipare una sola volta, tranne quando la prima esperienza è di breve periodo (massimo 2 mesi). In questo caso, il volontario può fare ancora un’esperienza SVE con un’altra associazione per un periodo massimo di 12 mesi totali sommando entrambe le mobilità.

Dove posso andare?

  • in tutti i 28 Paesi Membri dell’Unione Europea
  • in Norvegia, Liechtenstein, Turchia, Islanda, Svizzera, Macedonia
  • nei Paesi dell’area Euro-mediterranea (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria, Tunisia)
  • nei Balcani (Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Serbia)
  • nell’Est Europa e nel Caucaso (Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Georgia, Moldavia, Ucraina, Russia)

Cosa prevede?

La partecipazione al programma è gratuita ed è previsto che il volontario abbia un rimborso delle spese di viaggio (fino al massimale stabilito in base alle fasce chilometriche calcolate in base alla distanza fra città di partenza e città di arrivo) e la copertura completa dei costi di vitto ed alloggio (definiti in base al costo di vita nel paese dove si svolge il servizio).

È prevista anche l’assicurazione sanitaria e un corso di lingua (online o in loco).

Il volontario lavorerà 5 giorni su 7 per un massimo di 40 ore settimanali e godrà di 2 giorni di ferie al mese cumulabili e fruibili in accordo con l’organizzazione di accoglienza.

Come partecipare?

Gli attori coinvolti: lo SVE prevede un partenariato tra un’associazione di invio SO - Sending Organization - dello stesso paese del volontario e una associazione d’accoglienza HO - Hosting Organization -  dove si svolge il servizio. L’associazione coordinatrice CO - Coordinating Organization - può essere una di queste due o una terza associazione che si occupa di invio di volontari - per lo stesso progetto - con partnership più allargata.

La SO ha il compito di seguire i volontari nella fase pre-partenze e supportarli nell’organizzazione del viaggio, nel fare una panoramica sullo SVE e sul progetto nello specifico.

La HO si occupa direttamente del Servizio e di tutta la logistica legata alle attività da svolgere. Sono previsti la figura del Tutor e del Mentor, punti di riferimento per il volontario durante il progetto.

La CO coordina il partenariato, segue la parte amministrativa ed è responsabile del budget.

I progetti

Il volontariato si può svolgere presso associazioni e organizzazioni non-profit che operano in diversi ambiti, tra i quali:

  • assistenza ai disabili, anziani, ammalati,
  • animazione con i bambini, adolescenti, giovani, immigrati,
  • protezione ed educazione ambientale, ecologia e sviluppo sostenibile,
  • cultura, arte, sport e tempo libero,
  • gioventù e cittadinanza europea,
  • media e comunicazione.

Come candidarsi?

Per poter partecipare ad un progetto devi avere un’organizzazione di invio che  segua la tua candidatura. Esistono diversi database dove si possono trovare i contatti delle associazioni del tuo paese.

Le procedure di candidatura sono diverse e dipendono dall’approvazione finanziaria del progetto dell'Agenzia Nazionale (del paese dov’è stata fatta la domanda).

I diversi scenari:

1.    Il progetto è già stato approvato e l’associazione di invio cerca dei volontari. Siccome il partenariato fra SO HO e CO è già costituito, l’associazione di invio fa una selezione dei potenziali partecipanti nei giro dei 3 mesi precedenti alla partenza.

2.    Il progetto non è stato ancora approvato ma il partenariato cerca i volontari prima di presentare la domanda all’Agenzia Nazionale. In questo caso, i tempi sono più lunghi. Esistono scadenza all’anno stabilite centralmente per la presentazione dei progetti ed i risultati escono circa 3 mesi dopo ogni scadenza. In questo caso, solo in caso di successo del progetto il volontario selezionato potrà partecipare.

3.    Progetti Last Minute - il progetto è già stato approvato e il/i volontari/o scelti/o hanno/ha rinunciato. In questo caso i tempi di attesa sono stretti visto che la partenza è imminente e la possibilità di essere selezionati è molto elevata.

In ogni caso, l’associazione di invio supporta i volontari nella fase pre-partenza, a partire dalla selezione. Di solito per candidarsi generalmente si chiede: una lettera motivazionale (centrata sul progetto) e il CV in inglese; può essere previsto un colloquio di persona o su Skype con l’organizzazione di invio e talvolta anche con quella di accoglienza.

EVS INFOKIT dall’Agenzia Nazionale per i Giovani  http://www.agenziagiovani.it/news/24-servizio-volontario-europeo/1203-evs-info-kit

Database associazioni accreditate per lo SVE  https://europa.eu/youth/volunteering/evs-organisation_en

Database progetti SVE  http://europa.eu/youth/volunteering/project_en

Informazioni locali

Ufficio Servizio Volontario Europeo della Città di Torino
Servizio Relazioni Internazionali, Progetti Europei, Cooperazione e Pace
Via Corte d'Appello 16 - 10122 Torino
Tel. +39 011.01137821 - Fax +39 011.01137878
www.comune.torino.it/infogio/sve/servizio_volontario_europeo.htm - E-mail: evs.torino@gmail.com
Pagina facebook:  www.facebook.com/Scambi-internazionali-e-SVE-Comune-di-Torino-526163754225599/