Lavorare nei parchi di divertimento in Europa

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Febbraio 2016
Dove sei: 

Premessa

In Europa ci sono molti parchi di divertimento che durante l’estate cercano personale di varie qualifiche. Le strutture più grandi, oltre alle attrazioni, offrono una serie di servizi ricettivi con l’obiettivo di trattenere il pubblico più a lungo possibile (ad esempio Disneyland di Parigi) mentre i parchi più piccoli hanno esigenze di personale limitate alla gestione diretta delle attrazioni.

Ogni anno queste strutture danno lavoro a migliaia di giovani, con contratti stagionali, solitamente nel periodo da aprile a novembre. Spesso vengono reclutati anche giovani provenienti da altri paesi, sia per far fronte alla grossa richiesta di manodopera, sia per avere personale di tutte le nazionalità e rispondere adeguatamente alle esigenze dei turisti stranieri. Requisito fondamentale per lavorare in questo settore è la conoscenza almeno di base delle lingue.

Qualifiche e mansioni

Possiamo distinguere 4 livelli di profili:
1. L'operatore generico (mansioni prevalentemente manuali)
2. L'addetto (attività di animazione e accoglienza)
3. Lo specialista (mansioni di coordinamento e d'informazione per gli altri lavoratori)
4. L'esperto (in materia di animazione e accoglienza)

Le mansioni principali riguardano: 

  • Assistenza agli utenti delle giostre
  • Informazioni ai visitatori
  • Archivisti in ufficio
  • Centralinisti
  • Accompagnatori
  • Cassiere/i all'entrata del parco
  • Cucina e servizio nelle strutture di ristorazione
  • Commesse/i nei negozi del parco
  • Ballerini, cantanti e musicisti per gli show
  • Animatori per l'intrattenimento
  • Magazzinieri
  • Aiutanti giardinieri
  • Addetti alle pulizie
  • Addetti ai parcheggi
  • Addetti alla manutenzione
  • Autisti
  • Sorveglianza nei parchi-gioco
  • Assistenza a richieste e  reclami della clientela neil call-center
  • Personale addetto al pronto soccorso
  • Aiutanti in lavanderia per gli indumenti da lavoro
  • Bagnini
  • Aiutanti nello zoo per bambini
  • Receptionist negli alberghi
  • Fotografi

Per molte mansioni non è richiesta una particolare formazione o esperienza, anche se visto il gran numero di potenziali lavoratori che si candidano da tutti i paesi europei, vengono solitamente preferito chi ha già svolto attività simili. 

Condizioni di lavoro

I contratti sono normalmente da tre a sei mesi. Il periodo va da aprile a novembre nei paesi temperati e da giugno a settembre nei paesi nordici. Lo stipendio varia secondo la responsabilità e la competenza necessarie nella mansione da svolgere.  Generalmente si può dire che permette di vivere tranquillamente sul posto senza però ritornare a casa con grandi risparmi.  In alcuni parchi possono essere previsti incentivi come l’abbonamento per il trasporto locale, i buoni-pasto, ecc.
L'orario di lavoro si estende di solito su 6 giorni con un orario settimanale intorno alle 40 ore.  Sono richieste prestazioni straordinarie nel caso di maggiore afflusso di visitatori oppure di assenze da parte di colleghi.  Generalmente il lavoro è molto impegnativo. Spesso l'alloggio è fornito dai datori di lavoro (il cui costo viene detratto dallo stipendio). Per lavorare è necessario aver compiuto almeno 16 anni; sono richiesti minimo 18 anni quando l’orario di lavoro supera le 39 ore settimanali.

Come candidarsi

Per tutti i parchi divertimento occorre inviare la domanda, presso gli uffici del personale, con allegato un curriculum vitae. In particolare è bene segnalare la conoscenza di una o più lingue straniere, il possesso della patente di guida, eventuali brevetti di soccorritore o qualifiche professionali come quella di animatore, attività sportive praticate e eventuali altri hobby.
Sul sito www.parksmania.it - nella sezione Parchi - In Europa, è presente l’elenco dei parchi di divertimento, molti dei quali ricercano direttamente il personale. L’elenco dei parchi di divertimento è reperibile anche sul sito www.achus.net

FRANCIA

SPAGNA

I parchi del divertimento sono numerosi e accolgono ogni anno milioni di visitatori da tutta Europa.  Si trovano principalmente nelle zone balneari e a Madrid e funzionano da marzo a novembre. I parchi più grandi hanno un fabbisogno di manodopera fino a 3000 lavoratori stagionali durante i mesi d'apertura.  Negli altri mesi il personale è molto ridotto.  Per tecnici specializzati nella manutenzione dei macchinari, per commerciali e altre professioni ci sono anche delle opportunità permanenti.  Occorre parlare bene lo spagnolo, oltre a una altra lingua europea.

GERMANIA

Un elenco parziale dei parchi tedeschi è riportato all’indirizzo
www.germany.travel/it/specials/parchi-di-divertimento/parchi-di-divertimento.html (in lingua italiana).
Segnaliamo anche un parco completamente dedicato alle automobili:
Autostad – Wolfsburg - www.autostadt.de/en/explore-the-autostadt

FINLANDIA

NORVEGIA

SVEZIA

  • www.alv.se - ASTRID LINDGRENS VÄRLD - Vimmerby. Si tratta della ricostruzione di Villa Villekulla di Pippi Calzelunghe, famosissimo personaggio creato dalla scrittrice svedese Astrid Lindgren a cui il parco è intitolato
  • www.gronalund.com - GRÖNA LUND - Stockholm
  • www.liseberg.se - LISEBERG - Göteborg

ALTRI PAESI