Lavorare sulle navi

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Gennaio 2016
Croriera, yacht, mercantili e piattaforme petrolifere

In controtendenza rispetto alla crisi economica in atto, l’Italia conferma il trend positivo della vacanza in crociera, che ha subito una profonda trasformazione negli ultimi trent’anni, passando da prodotto di lusso destinato a élite benestanti a prodotto di massa rivolto a tutti.

Imbarcarsi sulle navi da crociera rappresenta un’opportunità interessante per chi intende lavorare nel settore del turismo. Infatti, una nave da crociera è una piccola città dotata di tutti i comfort e servizi, che necessita di molteplici figure professionali per coprire un numero enorme di posizioni in svariati settori: intrattenimento, cura personale, lavori sul ponte e nella sala macchine, assistenza, servizi e ospitalità, staff di bordo, meccanico, elettrotecnico ecc.

Per ottenere un lavoro nelle strutture commerciali che si trovano a bordo, bisogna rivolgersi direttamente alle ditte del terziario (concessionari) che hanno ottenuto la concessione per gestire un’attività sulla nave, mentre per il personale di bordo il riferimento è la compagnia navale.

Quali requisiti occorrono?

Per lavorare sulle navi da crociera occorrono alcuni requisiti minimi:

  • iscrizione al registro "Gente di mare"
  • avere la documentazione in regola (libretto di navigazione)
  • parlare più lingue straniere (fondamentale l’inglese)
  • precedenti esperienze e qualifiche professionali nel settore in cui si vuole operare
  • forte motivazione, flessibilità e resistenza alla stress.

Alcuni "pro"

  • viaggiare in tutto il mondo guadagnando.La maggior parte del tempo si trascorre a bordo ma c’è la possibilità di scendere a terra quando si raggiungono le destinazioni toccate dalla crociera
  • vitto e alloggio gratuiti
  • possibilità di conoscere persone provenienti da tutto il mondo
  • i salari tendono a essere più altri di quelli che si ricevono eseguendo la stessa professione a terra.

Alcuni "contro"

  • stare a lungo lontani da casa
  • orari di lavoro molto lunghi, anche 12-14 ore in un giorno per 7 giorni alla settimana. Generalmente, è richiesta la disponibilità per 4-6 mesi ma è possibile lavorare anche tutto l’anno
  • gli alloggi del personale sono molto modesti, generalmente si trovano nei ponti inferiori e non dispongono di oblò
  • viaggiare in mare con ogni condizione meteo

Il personale sulle navi da crociera

Di seguito descriviamo alcune delle figure professionali presenti a bordo.

  • Deck Department & Engine Room Department – dipendenti dalle compagnie navali. La conduzione nautica, tecnica, amministrativa e commerciale di una nave, di qualunque tipo sia, è affidata a: Ufficiali di coperta e Ufficiali di macchina. Gli Ufficiali di coperta sono addetti alla conduzione nautica (navigazione, sicurezza a bordo …) mentre gli Ufficiali di macchina si occupano della conduzione e manutenzione delle apparecchiature meccaniche e elettriche di bordo. Generalmente, sulle navi sono presenti cinque Ufficiali di coperta e altrettanti macchinisti, ma a seconda del tipo di nave e/o navigazione possono variare.
  • Hotel Department –  generalmente dipendenti dalle ditte del terziario. Comprende i servizi indipendenti dalla navigazione in senso stretto, e coinvolge un numero consistente di personale per rispondere a tutte le esigenze dei passeggeri.
  • Personale addetto alla ristorazione e alle camere (maitre d’hotel, chef, cuochi, assistenti cuochi, pizzaioli, sommelier, barman, camerieri, addetti alle pulizie, fattorini, addetti alla lavanderia ecc.).
  • Personale per esercizi commerciali e servizi alla persona (croupier per casinò, commessi, estetiste, parrucchieri ecc.).
  • Personale addetto all’intrattenimento (animatori, cantanti, istruttori sportivi, fotografi ecc.).
  • Personale di assistenza (medici, infermieri, vigilatrici d’infanzia ecc.).

Infine, per chi desidera lavorare nel settore delle crociere senza assumere uno “stile di vita nomade”, è possibile cercare un’occupazione nelle sedi di terra delle compagnie.

Per approfondire la conoscenza dei lavori legati al mondo nautico, consigliamo di leggere la guida “Le professioni del mare”, realizzata dalla Provincia di La Spezia.

Personale marittimo

Sulle navi da crociera o mercantili, sulle piattaforme, nei porti e nelle società che gestiscono i servizi portuali è possibile trovare interessanti  opportunità d’impiego: ingegneri, macchinisti, medici, semplici marinai, tecnici sono solo alcune delle figure fondamentali del settore.

Il personale marittimo comprende:

  • la Gente di mare

a) 1ª Categoria: personale di stato maggiore e di bassa forza addetto ai servizi di coperta, di macchina e in genere ai servizi tecnici di bordo
b) 2ª Categoria: personale addetto ai servizi complementari di bordo
c) 3ª Categoria: personale addetto al traffico locale e alla pesca costiera

  •  il personale addetto ai servizi dei porti

a) Palombari e sommozzatori in servizio locale
b) Ormeggiatori
c) Barcaioli

  • il personale tecnico delle costruzioni navali

a) Ingegneri Navali
b) Costruttori Navali
c) Maestri d'ascia

La Gente di mare è iscritta in matricole. Il personale addetto ai servizi portuali e il personale tecnico delle costruzioni navali sono iscritti in registri. Sia le matricole che i registri sono tenuti dagli uffici marittimi.

Iscrizione alla 1ª e alla 2ª Categoria della Gente di mare

I requisiti per ottenere l'iscrizione nelle matricole della Gente di mare di 1ª e 2ª Categoria, sono:

  • cittadinanza comunitaria
  • età non inferiore a 15 anni
  • idoneità al nuoto e alla voga
  • idoneità fisica
  • essere domiciliato nel territorio dello Stato
  • non essere condannato per un delitto punibile con pena non inferiore a tre anni di reclusione, oppure per contrabbando, furto, truffa, appropriazione indebita, ricettazione, o per un delitto contro la fede pubblica, salvo che sia intervenuta la riabilitazione

Iscrizione alla 3ª Categoria della Gente di mare

Per l'iscrizione nelle matricole della Gente di mare di 3ª categoria occorrono minori requisiti, e cioè:

  • cittadinanza comunitaria
  • età non inferiore a 15 anni
  • idoneità al nuoto e alla voga
  • essere domiciliati in uno dei comuni compresi nella circoscrizione del circondario marittimo

L'immatricolazione fra la Gente di mare di 3ª Categoria si effettua con la qualifica di "mozzo per il traffico locale" o di "mozzo per la pesca costiera".

Servizio di collocamento

Il collocamento della gente di mare è gestito da specifici uffici (UCGM), dislocati presso le Capitanerie di Porto, che si occupano di:

  • gestione degli elenchi anagrafici dei lavoratori marittimi disponibili all'arruolamento
  • gestione della scheda professionale dei lavoratori inseriti nell'elenco anagrafico
  • accertamento e verifica dello stato di disoccupazione e della disponibilità al lavoro marittimo
  • preselezione ed incontro tra domanda e offerta di lavoro
  • registrazione delle comunicazioni obbligatorie degli armatori in materia di arruolamento
  • monitoraggio statistico delle consistenze e dei flussi di lavoro marittimo

I documenti del marittimo

Per lavorare sulle “navi civili”, a prescindere da ruolo svolto, è necessario essere in possesso del libretto di navigazione - rilasciato dalle Capitanerie di Porto –, e essere iscritti nei registri della Gente di mare. Sarà necessario richiedere agli Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera (USMAF) un certificato medico che attesti l’idoneità psico-fisica e superare due prove pratiche, una di voga e una di nuoto. Se le prove avranno esito positivo si avrà la matricola e un foglio provvisorio che verrà sostituito dal libretto di navigazione al primo imbarco. L’iter per completare la documentazione e effettuare le visite necessarie dura solitamente un mese e mezzo.

Il libretto di navigazione è il documento ufficiale che consente l’imbarco. Viene rilasciato dalla Capitaneria di Porto dietro presentazione di telegramma o lettera d’imbarco inviata da un armatore e riporta in modo dettagliato la qualifica professionale, eventuali modifiche e la registrazione dei corsi di Basic Training (Addestramento Base).

Il Basic Training comprende cinque corsi obbligatori per legge:

  • Primo Soccorso
  • Pubblica Sicurezza e Responsabilità Sociale
  • Antincendio Base
  • Antincendio Avanzato
  • Sopravvivenza e Salvataggio in Mare (il titolo di bagnino non è valido)

Contratto di lavoro – C.C.N.L. Marittimi

Il Contratto di arruolamento (o Convenzione) regola il rapporto di lavoro stipulato tra un armatore o proprietario di imbarcazione e il personale marittimo, e cioè chi si imbarca per lavorare a qualsiasi titolo e per qualsiasi mansione.

Gente di mare

Il contratto di arruolamento può essere:

  • per un dato viaggio o per più viaggi
  • a tempo determinato
  • a tempo indeterminato

Il contratto di imbarco a viaggio e a tempo determinato non possono essere stipulati per una durata superiore a un anno, in caso contrario, saranno considerati a tempo indeterminato. Se, in forza di più contratti a viaggio o di più contratti a tempo determinato, ovvero di più contratti dell'uno e dell'altro tipo, l'arruolato presta ininterrottamente servizio alle dipendenze dello stesso armatore per un tempo superiore ad un anno, il rapporto di arruolamento è regolato dalle norme concernenti il contratto a tempo indeterminato. In particolare, la prestazione del servizio è considerata ininterrotta quando fra la cessazione di un contratto e la stipulazione del contratto successivo intercorre un periodo non superiore a 60 giorni.

La retribuzione spettante all’arruolato può essere stabilita:

  • in una somma fissa per l’intera durata del viaggio
  • in una somma a mese o ad altro periodo di tempo
  • in forma di partecipazione al nolo o agli altri proventi o prodotti del viaggio, con la fissazione di un minimo garantito
  • parte in forma di somma fissa periodica e parte in forma di partecipazione al nolo o agli altri proventi o prodotti

Il rapporto di lavoro può risolversi per motivi:

  • riconducibili all'armatore (perdita totale o innavigabilità della nave per naufragio, perdita della nazionalità della nave, sequestro della nave, o anche per la mera facoltà riconosciuta all'armatore di risolvere il contratto di arruolamento, fatti salvi i diritti spettanti all'arruolato) 
  • riconducibili all'arruolato (sbarco dell'arruolato per cattivo trattamento riservatogli dall'armatore, sbarco dell'arruolato per motivi di autorità o per motivi di salute)

Riferimenti utili nel settore navi da crociera

Per candidarsi è possibile rispondere alle offerte di impiego direttamente nei siti delle compagnie navali ed in quelli delle agenzie di reclutamento.

Eventi

ITALIAN CRUISE DAY -  Evento a cui partecipano referenti e responsabili di compagnie di crociera, porti, cantieri, tour operator, agenzie viaggi ed altri professionisti le cui attività ruotano attorno al settore dei viaggi in crociera. Tra le iniziative, segnaliamo “Carriere@ICD”, ovvero uno spazio dedicato a incontri e colloqui tra i giovani interessati a sbocchi lavorativi nel comparto crocieristico e i responsabili risorse umane di aziende del settore.

Principali compagnie e società navali

Le compagnie crocieristiche indipendenti sono poche, la maggior parte appartiene a uno dei quattro gruppi - Carnival, Royal Caribbean, Star Cruises-NCL e MSC - che controllano gran parte del mercato.

La Carnival Corporation  & PLC è il principale operatore nel settore delle crociere.

Per visualizzare gli annunci relativi ai diversi profili professionali ricercati, clicca sui seguenti link:

  1. Percorsi formativi - ogni anno Costa Crociere organizza, in collaborazione con le principali Province italiane e il Fondo Sociale Europeo, dei percorsi di formazione finanziati per neodiplomati e neolaureati
  2. Lavora con noi – le offerte riguardano la selezione di personale per il personale di terra e di bordo

Il gruppo ROYAL CARIBBEAN comprende:

  • Royal Caribbean International
  • Celebrity Cruises
  • Azamara Club Cruises
  • Pullmantu
  • CDF Croisières de France

Le opportunità di lavoro sono pubblicate sul sito www.royalcareersatsea.com. E’ possibile inviare una candidatura spontanea (in inglese) a cruiseshipjobs@rccl.com, specificando nell’oggetto della mail “ITALIAN SPEAKER”.

- Star Cruises- NCL – per consultare le offerte di lavoro e candidarsi bisogna far riferimento al sito americano www.ncl.com oppure inviare il curriculum redatto in inglese a CEShipJobs@ncl.com, specificando nell’oggetto la posizione di interesse.
- MSC CROCIERE – nell’ambito del programma industriale di rinnovamento della flotta, la compagnia prevede l’assunzione entro il 2018 di 6000 figure che andranno a lavorare a bordo delle nuove navi da crociera. Per candidarsi è necessario inviare curriculum vitae e lettera di accompagnamento all’indirizzo mail che compare in “Job Description”.

Oltre ai quattro gruppi si indicano:

  • REGENT SEVEN  SEAS CRUISES –appartiene al gruppo Prestiege Cruise, leader nel segmento delle crociere di lusso.
  • SILVERSEAopera nel settore delle crociere di extra-lusso.
  • DISNEY CRUISE LINEcompagnia americana di proprietà della Disney, organizza crociere rivolte alle famiglie.
  • OCEANIA CRUISEScompagnia americana che gestisce crociere di lusso.

Società e ditte del terziario

Di seguito i link ai siti di alcune concessionarie che operano nel settore crocieristico:

  • Apollo Groupazienda specializzata nel reclutamento di personale di bordo per i servizi hotel di Oceania, Regent e Island.
  • Harding Retail – lavora con alcuni dei più importanti operatori del settore, attraverso 200 negozi è presente su 57 navi da crociera. Per candidarsi è necessario compilare un form online. Allo stesso gruppo fa capo la Harding Brothers, che seleziona personale per centri SPA e Fitness.
  • Starboard Cruise Servicesnel 2000 è stata acquisita dalla multinazionale Louis Vuitton, marchio di primo piano nel settore dei beni di lusso. Opera su 90 navi da crociera in tutto il mondo, offrendo opportunità di lavoro in svariati settori.
  • Vip International – seleziona personale per: hotel, resort, compagnie e navi da crociera di lusso. Per candidarsi è necessario compilare un form online.
  • Mandara SPA – opera in diverse località oltre a essere partner di Norwegian Cruise Line.

Per lavorare come operatore nei Casinò delle navi si può fare riferimento a:

Lavorare su uno yacht

Le figure professionali presenti a bordo di uno yacht di lusso sono numerose: hostess, steward, macchinisti, cuochi… Saper parlare l’inglese, cortesia, discrezione, pazienza, e attenzione ai dettagli sono qualità essenziali per imbarcarsi. Lavorare su uno yacht non è una “vacanza”: si lavora per mesi a bordo, lontani da casa, senza mettere piede a terra anche per giorni o settimane, sempre a disposizione del proprietario e dei suoi ospiti. Il numero delle persone a bordo varia a seconda delle dimensioni dello yacht e la gerarchia è rigidissima. Al vertice c’è sempre il comandante, interlocutore diretto dell’armatore, che ha la responsabilità della barca e dell’equipaggio.

La domanda di personale da imbarcare sugli yacht non manca, ma per trovare un impiego e avere maggiori chance consigliamo di arrivare preparati frequentando corsi professionali.

Inoltre, per lavorare su uno yacht commerciale registrato o su quasi tutti i mega-yacht è necessario avere il Certificato di formazione di base STCW 95 e quello medico ENG 1.

Riferimenti utili

  • Yacht Academy Genova – organizza corsi per hostess, steward e cuochi sia per chi si accosta per la prima volta al settore nautico sia per i professionisti che intendono acquisire un livello più alto di competenze. I corsi prevedono uno stage a bordo di uno yacht a motore, barche a motore e vela.
  • Camper & Nicholson Int società specializzata nella vendita, acquisto, marketing, selezione equipaggi, gestione e costruzione di yacht.
  • Super Yacht Crewagenzia specializzata nella selezione di personale per super yacht
  • Crew Italyagenzia di ricerca e selezione di personale, specializzata nel settore marittimo e nautico.
  • Marineria – sul sito sono pubblicate le offerte di lavoro inserite dagli armatori. È possibile caricare una propria scheda personale, con le informazioni riguardanti competenze, anni di navigazione, abilitazioni, corsi e disponibilità.

Per ottenere informazioni specifiche su come imbarcarsi su una nave mercantile, è opportuno rivolgersi agli uffici del collocamento della gente di mare e alle agenzie raccomandatarie, presenti nelle città portuali, che si occupano della gestione di queste navi. È preferibile avere titoli di studio qualificanti o un diploma di Istituto Nautico.

Piattaforme

Il lavoro su una piattaforma petrolifera è molto impegnativo, ma ben pagato. Le retribuzioni sono notevolmente superiori rispetto a quelle per attività equivalenti svolte a terra, sia per la pericolosità del lavoro che per la durezza delle condizioni.

Generalmente, si lavora in turni di 12 ore per 15/20 giorni, cui fa seguito un periodo di riposo sulla terraferma di due settimane, ma gli accordi contrattuali possono variare da paese a paese.

Tra i requisiti richiesti vi sono: resistenza alla stress, autocontrollo, buona condizione fisica, conoscenza della lingua inglese e grande capacità di relazionarsi con i colleghi, con cui si sarà costretti a trascorrere gran parte del tempo. Il turnover del personale è molto alto e di solito è sufficiente la prima settimana per capire se si è in grado di abituarsi a questo stile di vita.

Mansioni sulle piattaforme

Di seguito illustriamo alcune delle figure tecniche impegnate nel ciclo di estrazione.

  • Roustabout – personale generico addetto alla pulizia, raschiatura del ponte, delle attrezzature e in generale delle aree di lavoro. Carica e scarica le merci dalle imbarcazioni di rifornimento e le colloca nei magazzini, collabora alla manutenzione delle attrezzature.
  • Roughneck – è il livello superiore rispetto al roustabout e si occupa delle operazione di trivellazione sotto il controllo del Driller.
  • Derrickman – lavora sulla gru a 25-30 metri sopra la piattaforma, spostando le sezioni del tubo di trivellazione in base alle indicazioni del direttore di trivellazione. Se non è impegnato sulla gru, è responsabile del funzionamento delle pompe
  • Driller – i trivellatori controllano l’attrezzatura di trivellazione e il lavoro della squadra
  • Toolpusher – supervisiona tutta l’operazione di trivellazione, verificando che le attrezzature siano disponibili nel posto giusto e che non vi siano problemi.
  • Mud Logger – di solito è un geologo altamente qualificato che conosce le formazioni rocciose da trivellare. Controlla la presenza di idrocarburi nelle rocce portate in superficie tramite il fango di ritorno.

Attorno all’estrazione vera e propria, vi sono una serie di attività correlate: una delle più interessanti è la professione di tecnico subacqueo, addetto alla manutenzione delle piattaforme, degli oleodotti e dei gasdotti. Il lavoro consiste nel montare, smontare e riparare gli impianti immergendosi in profondità. Vi sono aziende specializzate in questo tipo di attività per le grandi  compagnie petrolifere, ma alcuni sub vengono ingaggiati anche direttamente.

Altre figure professionali presenti sulle piattaforme sono: ingegneri, periti, impiegati, operai, manutentori, geologi, elettricisti, meccanici, idraulici, saldatori, cuochi, camerieri, addetti alle pulizie, alla sicurezza, personale medico.

Corsi per Operatore Tecnico Subacqueo

Scuola Professionale di Immersione Subacquea "Marco Polo” – corso per Operatore Tecnico Subacqueo (O.T.S.) – Il corso e' finalizzato alla preparazione professionale necessaria per effettuare lavorazioni subacquee di qualunque genere e/o natura, sia nel settore delle imprese artigiane,dell'industria petrolifera per l'estrazione e il trasporto di idrocarburi, nella gestione di impianti per l'acquacoltura e nel settore della ricerca scientifico/ambientale, sino alla profondita' di 50 metri.

Riferimenti utili

Per trovare lavoro sulle piattaforme, sia in Italia che all’estero, consigliamo di consultare i siti delle aziende che si occupano di estrazioni petrolifere. Tra queste: ENI, Chevron, PetroChina, Qatar Petroleum, Shell, Total Kuwait Petroleum Corporation, Saudi Arammo. Consigliamo di inviare il curriculum in inglese.

Siti utili per consultare offerte di lavoro.

  • OILCAREERS – offre un’ampia panoramica sul mondo del petrolio e del gas: profili professionali, stipendi, link a agenzie di reclutamento. L’area “Job Search” permette di cercare lavoro in base a parametri professionali e geografici.
  • OILANDGASJOB – le offerte di lavoro sono consultabili sia attraverso una ricerca per professione che per località.

Agenzie private per il reclutamento di personale impiegato dalle società di estrazione di petrolio e gas.

Aziende che operano con Operatori Tecnici Subacquei

  • Rana Service – società di Ravenna che svolge attività di assistenza subacquea per ispezioni, riparazioni, montaggio e smontaggio di piattaforme per grandi gruppi petroliferi nazionali e internazionali.
  • Cns di Carrara – Cooperativa Nazionale Sommozzatori fornisce servizi subacquei di ispezione e collaudo linee.
Hanno contribuito / collaborato: 

Si precisa che gli elenchi e i contatti di agenzie o imprese indicate nella scheda, in mancanza di strumenti per poterne valutare la serietà, sono realizzati con lo scopo di facilitare i giovani nella ricerca e non possono essere considerati una garanzia di affidabilità da parte della redazione.