Studiare in Spagna

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Dicembre 2015
Dove sei: 

Organizzazione degli studi

In Spagna il sistema di istruzione superiore si divide in:

  • istruzione non universitaria
  • istruzione universitaria

A entrambi i canali si accede dopo aver ottenuto il titolo di bachiller (equivalente al diploma di scuola secondaria di secondo grado) e aver superato una prova di accesso.

L’istruzione non universitaria comprende la Formaciòn profesional de grado superior (Formazione professionale superiore) e due categorie di percorsi formativi a regime speciale, ovvero la formazione superiore per tecnici sportivi e la formazione artistica superiore.
Al termine di questi percorsi, si consegue il titolo di Técnico Superior. Questa certificazione permette di accedere direttamente, senza prova di ammissione, a determinati corsi universitari legati al proprio settore di specializzazione.
Ogni corso di formazione professionale dura, in media, dalle 1.300 alle 2.000 ore, di cui almeno il 25% da realizzarsi con stage all’interno di aziende.

L'istruzione universitaria comprende Università pubbliche, private e private cattoliche. Ciascuna istituzione elabora e approva autonomamente i piani di studio generali, basandosi sulle direttive proposte dal Governo, in accordo con il Consejo de Coordinación Universitaria.
La LOU - Ley Orgánica de Universidades - ha modificato in modo sostanziale e profondo l’istruzione universitaria spagnola, in linea con il processo d’integrazione europea di tutto il settore.
La riforma prevede tre cicli formativi successivi e l'introduzione del sistema dei crediti ECTS (European Credit Transfer System) per ogni unità d'insegnamento.
Il percorso universitario è organizzato in vari ambiti disciplinari: Scienze sperimentali, Scienze sociali e giuridiche, Scienze della salute, Scienze umanistiche, Ingegneria e Architettura.

Ognuno di questi viene strutturato in tre cicli:

  1. corsi di primo ciclo: hanno una durata di tre anni e prevedono il conseguimento di un numero di crediti formativi non inferiore a 180, corrispondenti alla nostra laurea di primo livello. Permettono di ottenere il titolo di Diplomatura (nei corsi di studio di Scienze sperimentali, Scienze sociali e giuridiche, Scienze della salute, Scienze umanistiche e Scienze tecniche) oppure di Arquitectura técnica o Ingenierìa tecnica (nei corsi di laurea in Scienze tecniche)
  2. corsi di secondo ciclo: corrispondono ai nostri corsi di laurea magistrale e possono durare da quattro a sei anni, con un numero di crediti non inferiore ai 300. Al termine del percorso di studio viene rilasciato il titolo di Licenciado (in tutti gli ambiti d’insegnamento tranne che per le Scienze tecniche), di Ingeniero o Arquitecto (nei corsi di laurea in Scienze tecniche)
  3. corsi di terzo ciclo: equivalenti al nostro dottorato, sono biennali e si sviluppano nell'ambito disciplinare in cui si sono svolti precedentemente gli studi. I dottorandi svolgono un lavoro autonomo di ricerca, finalizzato alla redazione di una tesi. Al termine si consegue il titolo di Doctor

Requisiti e ammissione

Il Real Decreto 1999 ha disciplinato in modo specifico la materia dell'ammissione alle Università spagnole.
La normativa vigente prevede, in via generale, che gli studenti intenzionati a iscriversi a un corso di studi universitari debbano possedere il titolo di bachiller e superare una prova di accesso.
In conformità con la Convenzione Europea del 1953 sull'equivalenza dei diplomi, che prevede condizioni di reciprocità per il riconoscimento dei titoli di studio tra i vari Paesi dell’UE, agli studenti italiani viene richiesto il Diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Ogni anno le università mettono a disposizione un numero variabile di posti per le varie facoltà. La graduatoria degli ammessi viene stilata in base al punteggio ottenuto nella prova di accesso (PAUPrueba de Acceso a la Universidad). L’effettiva immatricolazione all’ateneo prescelto dipende quindi dal numero di posti disponibili e dalla votazione conseguita nelle prove.
Tuttavia, secondo quanto stabilito dalla Resolución del 2007, che detta le istruzioni per l’accesso alle università spagnole, gli studenti provenienti da un Paese membro dell'Unione Europea possono accedere ai corsi senza dover sostenere prove di ammissione. Bisogna però tenere presente che, poiché ogni ateneo è autonomo, determinate Università o Facoltà possono stabilire prove di accesso specifiche, nonché eventuali verifiche del livello di conoscenza della lingua spagnola. E' opportuno verificare questa possibilità contattando direttamente l'ateneo al quale si vuole essere ammessi, indicativamente nel mese di marzo.

La Resolución stabilisce inoltre che il titolo di studio richiesto per l’ammissione non debba ottenere il riconoscimento ufficiale, a meno che non lo richieda l'università presso cui si intende immatricolarsi. In questo caso, la richiesta della documentazione e la presentazione della domanda di riconoscimento possono essere effettuate presso la Consejería de Educación di Roma o direttamente al Ministerio de Educación, Cultura y Deporte - Subdirección General de Títulos, Convalidaciones y Homologaciones:

Iscrizioni e scadenze

Sono ammessi alle università pubbliche spagnole tutti gli studenti provenienti da Stati membri dell’Unione Europea, che abbiano firmato gli accordi di reciprocità in materia. Gli studenti devono rispondere, nei loro Paesi di provenienza, ai requisiti accademici per accedere all’università. In Italia, questo corrisponde al possesso del Diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Gli studenti italiani devono presentare la domanda di iscrizione alle università spagnole utilizzando l'apposito modulo presente sul sito internet dell'UNED - Universidad Nacional de Educación a Distancia:

  • UNED - Universidad Nacional de Educación a Distancia - Unidad de Atención al Estudiante - www.uned.es/accesoUE 

Il sito fornisce informazioni anche in merito ai termini per l'iscrizione, al pagamento da effettuare e alla documentazione richiesta.
Una volta ricevuta la domanda ed effettuata la verifica dei requisiti, la UNED rilascerà una Credencial de Homologación, valida per l'iscrizione in tutte le università spagnole.

E' necessario comunque tenere presente che in determinate università pubbliche il numero degli iscritti potrebbe superare il numero dei posti disponibili, e pertanto l'effettiva immatricolazione è soggetta a criteri di priorità, validi anche per gli studenti stranieri che hanno ottenuto la Credencial. In questi casi viene stilata una graduatoria compilata tenendo conto sia del voto dell'esame di Stato sia delle materie studiate durante la scuola superiore.

Costi

L'importo delle tasse universitarie può cambiare all’interno delle varie Comunità autonome, entro dei limiti stabiliti dal Governo attraverso il Consejo de Coordinación Universitaria.
Le cifre variano in base al corso di studi frequentato, al rendimento accademico dello studente e alla sua situazione economica.
Per garantire il diritto allo studio e una equilibrata distribuzione territoriale degli studenti nelle varie università, il Ministero dell’Istruzione predispone ogni anno aiuti finanziari secondo diverse modalità: borse di studio, contributi per le spese di iscrizione, per la mobilità, per gli studenti fuori sede, per il trasporto extraurbano, per libri e materiale didattico, per il Progetto di fine carriera.

Borse di studio

Nel sito del Ministerio de Educación c'è la sezione dedicata alle procedure e alle modalità di erogazione delle borse di studio, all’indirizzo  www.mecd.gob.es/educacion-mecd/

Riferimenti utili

Italia

  • AMBASCIATA DI SPAGNA - www.exteriores.gob.es/Embajadas/ROMA/it/Paginas/inicio.aspx
  • ISTITUTO CERVANTES - http://roma.cervantes.es/ - http://milan.cervantes.es - http://napoles.cervantes.es - http://palermo.cervantes.es
    Istituto per la promozione della cultura della Spagna in Italia, offre informazioni utili per intraprendere gli studi nel Paese, organizza corsi di spagnolo a tutti i livelli e corsi di preparazione per l'esame DELE (Diploma de Español como Lengua Extranjera, titolo ufficiale rilasciato dal Ministero Spagnolo dell'Innovazione e della Scienza). L’esame può essere sostenuto in tutte le sedi italiane dell'Istituto
  • EURYDICE Italia - www.indire.it/eurydice - unità italiana di EURYDICE, rete istituzionale europea di informazione sui sistemi e le politiche educative, istituita dall'Unione Europea in ognuno dei Paesi membri. Dal sito si accede all'archivio Eurypedia, banca dati sui sistemi educativi dei 28 Stati membri, dei 4 Paesi dell'AELS/SEE (Islanda, Liechtenstein, Svizzera e Norvegia) e della Turchia

Spagna

Riportiamo di seguito alcuni portali spagnoli, istituzionali e non, dedicati all’orientamento, alla formazione e alle condizioni di vita in Spagna:

  • www.todofp.es/- sito a cura del Ministero dell’Istruzione  dedicato interamente alla formazione professionale
  • www.universia.es/-  fornisce informazioni utili per studenti, professori e neolaureati
  • becas.universia.es – nella sezione Origines Sollecitante è possibile filtrare le borse di studio disponibili in base al paese di provenienza
  • www.aluni.net/- agenzia di intermediazione per l’affitto di appartamenti a studenti, stranieri e spagnoli, nelle città di Madrid, Siviglia e Valencia

Riportiamo anche una lista di portali, realizzati dagli organismi dell’Unione Europea, che trattano le tematiche della mobilità fornendo informazioni utili sui sistemi di istruzione e le condizioni di vita dei Paesi membri:

  • CONSIGLIO D’EUROPA - www.coe.int/  - il sito (in lingua italiana, inglese, spagnola, tedesca e russa) contiene una sezione dedicata a Convenzioni e accordi europei. In essa viene riportato il testo integrale delle Convenzioni europee in materia di riconoscimento dei titoli che riguardano la formazione superiore
  • ENIC (European Network of Information Centres in the European Region) NARIC (National Academic Recognition Information Centres in the European Union) - www.enic-naric.net/ - portale per il riconoscimento dei titoli accademici e professionali dei Paesi dell'Unione Europea. Nella pagina principale è possibile trovare informazioni sui sistemi di istruzione e sulle equipollenze dei diplomi, anche di Paesi extra-UE
  • EUROPE DIRECT - http://europa.eu/europedirect/index_it.htm - servizio d'informazione per il cittadino della UE, fornisce informazioni generali e specifiche sui diritti dei cittadini comunitari, tra cui quelli inerenti lo studio all'estero
  • PLOTEUS - www.ec.europa.eu/ploteus - portale a cura della Commissione Europea. Nella sezione Learning Opportunities fornisce informazioni sulle opportunità di formazione nei Paesi europei (Unione Europea, Norvegia, Islanda, Svizzera e Turchia). I link e le relative descrizioni sono forniti e aggiornati dalla rete Euroguidance (rete del Centro Risorse Nazionale per l'Orientamento della Commissione Europea)
  • LA TUA EUROPA - http://ec.europa.eu/youreurope/citizens/index_it.htm - portale della Commissione Europea che contiene informazioni sulle condizioni di vita, di lavoro o di studio, e consigli pratici per muoversi con facilità all'interno dei Paesi dell'Unione