Studiare in Francia

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Novembre 2015
Dove sei: 
Approfondire i propri studi all'estero: un’occasione di formazione e incontro tra culture diverse.

Organizzazione degli studi

In Francia, per accedere all’istruzione superiore e universitaria (études supérieures), è necessario aver conseguito il baccalauréat, che corrisponde al diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Il sistema degli studi superiori francesi è una struttura complessa, che include al suo interno una grande varietà di enti: istituti d'istruzione superiore pubblici e privati, Grandes Écoles e università. Tali organismi presentano organizzazione, struttura e modalità di ammissione diverse, a seconda della natura e della finalità dell’insegnamento impartito.

In linea con il processo d’integrazione europea del settore dell’istruzione e dell’università, è entrato in vigore il modello LMD (Licence, Master, Doctorat). Per ogni unità d'insegnamento si applica il sistema di calcolo dei crediti formativi ECTS - European Credit Transfer System. Per ottenere una Licence, equivalente alla nostra laurea di primo livello, è necessario accumulare 180 crediti in tre anni di studio (sei semestri). E’ possibile proseguire il proprio percorso formativo per quattro semestri ulteriori e, con 120 crediti, conseguire il Master (laurea magistrale). Infine, per ottenere il Doctorat occorrono ulteriori tre anni (180 crediti). Il sistema ECTS permette di acquisire crediti formativi anche con esperienze come stage o soggiorni all’estero, che quindi possono costituire uno strumento spendibile presso altre università francesi o europee.

Per riassumere:

  • licence (3 anni - 180 crediti), equivalente alla laurea di primo livello italiana;
  • master (2 anni - 120 crediti), che può essere professionale o di ricerca ed equivale alla laurea magistrale;
  • doctorat (3 anni), equivalente al dottorato di ricerca.

Il sistema tradizionale tendeva a privilegiare un tipo di formazione generale e teorica, mentre con la riforma aumentano i corsi più aperti al mondo professionale, che integrano formazione teorica e pratica.

Istruzione professionale superiore

La formazione tecnologica e professionale breve include il Diplôme universitaire de technologie (DUT), il Brevet de technicien supérieur (BTS), il Diplôme d'etudes universitaires scientifiques et techniques (DEUST) e la Licence Professionnelle, oltre a percorsi di formazione in settori specifici, come il DMA (Diplôme des métiers d’art) e il DCG (Diplôme de Comptabilité et de Gestion). Questi percorsi hanno l’obiettivo di formare tecnici superiori che possano inserirsi rapidamente nel mondo del lavoro, nel settore industriale, agricolo e nel terziario. Al conseguimento del titolo è sempre possibile proseguire gli studi al livello universitario.

Le caratteristiche specifiche di ciascun percorso possono essere sintetizzate come segue:

  • DUT - Diplôme universitaire de technologie: si consegue in due anni presso gli IUT - Instituts Universitaires de Technologie (Istituti Universitari di Tecnologia), dipendenti dalle università. Offre una formazione manageriale in tutti i settori dell’industria e del commercio, orientata all’inserimento lavorativo ed equamente suddivisa fra cultura generale e studi specifici. I criteri di accesso sono molto severi e si basano sulla valutazione del curriculum di studi del candidato. Il DUT, all'interno del sistema LMD, dà diritto a 120 crediti ECTS. Un elenco completo degli Instituts Universitaires de Technologie si trova all’indirizzo:
    www.enseignementsup-recherche.gouv.fr/cid21016/liste-des-instituts-universitaires-de-technologie-i.u.t.html
  • BTS - Brevet de technicien supérieur: si prepara in due anni presso i licei professionali (sia pubblici sia privati), i centri di formazione professionale continua, i CFA (Centres de Formation d'Apprentis - Centri di Formazione per l’Apprendistato) o gli istituti di istruzione a distanza. Comprende 87 specializzazioni nel campo della produzione e dei servizi. Le materie professionali sono affiancate da corsi generali, come matematica, francese, lingue straniere. L’elenco completo delle specializzazioni è consultabile a questo indirizzo: www.sup.adc.education.fr/btslst.
    In particolare, nell’ambito agricolo, agroalimentare e ambientale, è possibile conseguire il BTSA - Brevet de Technicien Supérieur Agricole.
    Il BTS e il BTSA, all’interno del sistema LMD, danno diritto a 120 crediti ECTS.
    Dopo aver conseguito il BTS/BTSA è possibile proseguire gli studi: tentare l’accesso alle scuole di ingegneria o veterinaria, attraverso un concorso oppure con la valutazione del curriculum, o conseguire una licence professionnelle, o specializzarsi ulteriormente con un secondo BTS/BTSA;
  • DEUST - Diplôme d'etudes universitaires scientifiques et techniques: corso di formazione di due anni, ispirato al modello di BTS e DUT, ma organizzato dalle Università in collaborazione con le imprese. Questo diploma, articolato in più di 100 specializzazioni, è progettato per permettere l'accesso diretto al mondo del lavoro e, di conseguenza, risponde spesso a bisogni specifici locali, che possono non trovare una corrispondenza nel mercato del lavoro di un altro paese. Lo stage è molto importante nel percorso formativo, così come gli interventi dei professionisti del settore. Dopo il diploma è possibile proseguire gli studi e conseguire la licence professionnelle;
  • Licence Professionnelle: si tratta di un corso annuale finalizzato alla ricerca di un lavoro. E’ strutturato in una parte teorica, uno stage pratico e un progetto finale seguito da un tutor. Chi ha già conseguito il DUT può ottenere una specializzazione ulteriore, in linea con i suoi studi precedenti. Le licences professionnelles sono più di 1.600 e coprono la maggior parte degli ambiti lavorativi.
  • DMA - Diplôme des métiers d’art: questo diploma, di durata biennale, consente l’inserimento nell’ambito professionale dell’arte e dell’artigianato artistico. Per accedervi è richiesto un curriculum di studi in campo artistico; in caso contrario, bisogna frequentare un anno integrativo per raggiungere il livello di competenza richiesto. In entrambi i casi, la selezione per essere ammessi ai corsi è piuttosto severa. Le specializzazioni disponibili sono 13. Gran parte della formazione si svolge all’interno del laboratorio. Lo stage dura da quattro a otto settimane e si svolge presso presso un’azienda. Dopo il conseguimento del titolo è possibile proseguire gli studi a livello universitario per conseguire il DSAA - Diplôme supérieur d’arts appliqués (Diploma Superiore di Arti Applicate);
  • DCG - Diplôme de Comptabilité et de Gestion: questo corso triennale, particolarmente orientato al diritto tributario e societario, alla finanza, al management e alla contabilità, prevede uno stage di otto settimane e consente di inserirsi nel mondo del lavoro o proseguire ulteriormente gli studi per conseguire il DSCG - Diplôme Supérieur de Comptabilité et de Gestion.

Istruzione universitaria

L’istruzione superiore universitaria comprende gli studi presso istituti di diversa tipologia: università; Grandes Écoles, pubbliche o private, che impartiscono insegnamenti di alto livello; Écoles spécialisées, anch'esse private o pubbliche, che preparano a un mestiere specifico in vari ambiti (paramedico, come le scuole per infermieri; sociale, come le scuole per educatori; artistico e dell'architettura).

Le università rilasciano lauree generali (come lettere, scienze e tecnologia, diritto, economia, arte, scienze umane) e professionali (fra cui servizi, comunicazione, commercio, scienze, tecniche industriali).

Le Grandes Écoles sono un’istituzione tipicamente francese, nata per fornire una formazione a livello di eccellenza. Che siano private o pubbliche (dipendenti da un ministero o dalle camere di commercio e industria), sono tutte sotto la tutela del Ministero dell’Istruzione e costituiscono, da sempre, la porta d’accesso alle carriere dirigenziali e all’insegnamento di alto livello. Per questo motivo la selezione all’ingresso è molto dura.
Il termine Grandes Écoles raggruppa diversi centri universitari:

  • ENS - Écoles Normales Supérieures (Scuole universitarie di formazione degli insegnanti ): sono tre (a Parigi, Lione e Cachan) e attivano corsi della durata di almeno cinque anni, che formano professori e ricercatori di alto livello in tutti campi. Per portare a termine l’intero percorso è necessario ottenere la laurea (licence) e successivamente il master nella propria specializzazione. L’ammissione avviene per concorso, dopo due anni di scuola preparatoria o dopo il conseguimento della laurea. Negli ultimi anni queste scuole stanno sviluppando una progressiva apertura a livello internazionale, per consentire l’accesso anche agli studenti stranieri. Ad esempio, la ENS Ulm di Parigi eroga 20 borse di studio all’anno per studenti europei che vogliano frequentare i corsi di Lettere e Scienze. Informazioni dettagliate su questo percorso formativo sono reperibili sul sito ufficiale delle Écoles Normales Supérieures, in lingua inglese e francese: www.ens.fr;
  • Écoles d'Ingénieurs (Scuole per Ingegneri): sono 215, in gran parte integrate nelle università, e offrono varie specializzazioni, tra cui agronomia, fisica, chimica, biologia, meccanica, informatica, elettronica. Si accede per concorso, direttamente dopo la maturità oppure dopo due anni di scuola preparatoria, o anche successivamente al conseguimento di DUT, BTS, laurea o master. La durata del corso è di cinque anni che, nel quadro della riforma europea, si traducono in laurea più master;
  • Écoles de Commerce (Scuole commerciali): sono un centinaio, in gran parte private, e propongono corsi di tre, quattro o cinque anni, con varie specializzazioni come marketing, finanza, contabilità, comunicazione, risorse umane. L’ammissione avviene per concorso dopo la maturità o dopo gli altri gradi di istruzione superiore. Rilasciano un titolo specifico che, nel sistema europeo, corrisponde al master;
  • Études de Santé (studi nel settore sanitario): le scuole sanitarie prevedono un percorso di formazione molto lungo (cinque anni per il corso di ostetricia, sei anni per farmacia e odontoiatria, nove anni per medicina). Il primo anno di insegnamento è comune a tutti i percorsi. L’accesso avviene attraverso un concorso particolarmente selettivo;
  • Écoles Vétérinaires (Scuole veterinarie): sono quattro (Lione, Maisons-Alfort, Nantes, Toulouse). Gli studi durano quattro anni, ma possono proseguire fino a sette con varie specializzazioni. L’accesso è regolato da prove di ammissione che variano a seconda del livello del titolo di studio posseduto;
  • IEP - Instituts d'Études Politiques (Istituti di studi politici): sono nove e propongono corsi di cinque anni, al termine dei quali si ottiene il titolo di master. La dimensione internazionale è importante, tanto che molti prevedono un anno di studio all’estero. Analogamente alle altre scuole, si accede dopo aver superato un concorso, al termine della scuola superiore o di un corso universitario successivo.

Le Écoles spécialisées sono scuole preparatorie per particolari professioni: scuole paramediche, del settore sociale, di arte, musica e danza, di architettura.
I corsi, a numero chiuso, durano da due a sei anni e, al termine, rilasciano un titolo specifico della scuola o un’abilitazione di Stato. A questo proposito, prima di intraprendere questi studi, è consigliabile che gli studenti stranieri si informino sulla equipollenza di tali titoli nel proprio paese.

Per maggiori informazioni sull’istruzione superiore francese si possono consultare i siti indicati di seguito:

  • CAMPUSFRANCE - 79 avenue Denfert-Rochereau - 75014 Paris - tel. 0033 (0)153632190
    www.campusfrance.org
    Sede di Roma: Largo Toniolo 21 c/o Institut Français - Centre Saint Louis - 00186 Roma - tel. 066802623
    www.italie.campusfrance.org - Email: rome@campusfrance.org
    E’ un’agenzia ministeriale creata per facilitare l’accoglienza e il soggiorno degli studenti stranieri in Francia e per promuovere la formazione. I siti, sia quello francese sia quello italiano, contengono informazioni sull’istruzione superiore e indicazioni pratiche sul soggiorno in Francia (casa, lavoro, trasporti, tempo libero, borse di studio). Inoltre offre servizi personalizzati, tra cui accoglienza, alloggio, assicurazione.
  • CDIJ - Centre Information Documentation Jeunesse - 101 quai Branly - 75740 Paris - Cedex 15 - tel. 0033 (0)144491200
    www.cidj.com
    I centri di informazione e documentazione per la gioventù forniscono consulenze gratuite per orientarsi nel sistema scolastico, trovare uno stage e affrontare le problematiche della vita quotidiana. Inoltre mettono a disposizione dell’utenza del materiale specializzato sulla formazione e l’occupazione in Francia.
  • CNOUS - Centre National des Œuvres Universitaires et Scolaires - 69 Quai d’Orsay - 75007 Paris - tel. 0033 (0)144185300 fax 0033 (0)145554849
    www.cnous.fr
    Il Centro Nazionale delle Opere Universitarie si occupa principalmente dell’accoglienza e dell’organizzazione del soggiorno degli studenti stranieri, e in particolare di quelli che partecipano al programma LLP (Lifelong Learning Program). Il sito, anche in lingua inglese e spagnola, contiene tutte le informazioni utili per richiedere borse di studio e indicazioni pratiche su alloggio, lavoro, visto, sicurezza sociale, tempo libero.
  • ONISEP - Office national d'information sur les enseignements et les professions - 1 villa des Pyrénées - 75020 Paris - tel. 0033(0)153272250
    www.onisep.fr
    È un servizio nazionale pubblico che mette a disposizione informazioni sull’insegnamento, la formazione superiore, le professioni e i mestieri. Nella sezione Après le bac è presente la descrizione dettagliata di tutte le possibilità formative disponibili dopo il diploma di maturità.

Requisiti e ammissione

Per quanto riguarda i corsi di formazione tecnologica e professionale, è previsto il numero chiuso, con accesso in base ai risultati ottenuti durante la scuola secondaria.
Le università, eccetto le facoltà di Medicina, Odontoiatria, Farmacia e Ostetricia, non utilizzano il numero chiuso, ma vi sono degli esami di ammissione.
La facoltà sanitarie, invece, prevedono un primo anno comune, aperto a tutti, al termine del quale gli studenti devono sostenere una procedura di selezione. In base al risultato ottenuto potranno scegliere se proseguire gli studi presso Medicina, Odontoiatria, Ostetricia, Farmacia o, in alcune università, anche Chinesiterapia ed Ergoterapia.
Le Grandes Écoles prevedono un concorso molto selettivo. Per la preparazione occorre quasi sempre frequentare per due anni gli appositi corsi CPGE - Classe Préparatoire aux Grandes Écoles.
Le Écoles spécialisées sono a numero chiuso e la selezione avviene tramite varie prove, per superare le quali è spesso necessario un anno di corso preparatorio.

Per l'ammissione degli studenti, ogni scuola può fissare criteri e metodi di selezione propri. Ai cittadini dell'Unione Europea vanno applicate le stesse regole previste per gli studenti francesi, mentre la decisione finale in merito all’ammissione spetta sempre agli istituti.
Requisito minimo per l’accesso è il possesso del baccalauréat o titolo giuridico equivalente (diploma di scuola secondaria di secondo grado). In conformità con i termini della Convenzione europea del 1997 relativa all'equivalenza dei diplomi che danno accesso all'Università, il Paese riconosce i diplomi di ammissione degli altri paesi europei.
Per iscriversi a un corso di studi, professionale o universitario, è necessario effettuare la prescrizione sul sito: http://www.admission-postbac.fr.
Agli studenti titolari provenienti dal paesi non appartenenti alla Comunità Europea devono effettuare una domanda di ammissione preliminare (DAP - Demande d’Admission Préalable). Per maggiori informazioni è possibile consultare:
www.diplomatie.gouv.fr/fr/services-formulaires_831/espace-etudiants_12793/etudier-etranger_12796/informer-sur-les-etudes-etranger_12799/reconnaissance-diplomes-etrangers-france_27080.html
.

Per quanto riguarda la conoscenza della lingua, non c’è una regola precisa. Molte università richiedono un livello DELF B2 o C1.Per informazioni precise sulle competenze linguistiche richieste è necessario rivolgersi ai singoli istituti.

Iscrizioni e scadenze

Gli studenti che desiderino accedere a un istituto di studi superiori francese devono rivolgersi direttamente all’ente prescelto, che deciderà in merito alla loro ammissione. Proprio per le diverse modalità di ammissione alle varie strutture formative, conviene rivolgersi loro con almeno un anno di anticipo, al fine di conoscere tutte le procedure amministrative.
Orientativamente, le iscrizioni ai corsi universitari avvengono tra marzo e luglio a seconda delle università.
Per orientarsi efficacemente tra le varie opportunità formative e conoscere dettagliatamente le scadenze per le iscrizioni, è consigliabile consultare la guida per gli studenti stranieri, scaricabile all’indirizzo:
www.admission-postbac.fr/site/guide_2013/Guide_du_candidat_etr_2013.pdf

Costi

La spesa per studiare in Francia è molto contenuta, può variare a seconda del tipo di studi e sono previste varie agevolazioni, come mense universitarie e alloggi studenteschi. Sono previsti aiuti finanziari per l'alloggiamento nel caso non sia possibile usufruire di alloggi studenteschi.
Le tasse d’iscrizione possono essere pagate in due o tre rate, a seconda dell’istituto. Il loro importo indicativamente varia da € 200 a € 596.
Per ricevere un sostegno finanziario, gli studenti europei possono usufruire di borse di studio pubbliche. Le borse vengono stanziate generalmente dal Ministero degli affari Esteri e dal Ministero dell'istruzione francese, ma gli studenti stranieri possono ottenere contributi anche dal proprio governo.
Un annuario completo delle borse di studio riservate agli studenti stranieri si trova a questo link:
www.campusfrance.org/fr/page/campusbourses-lannuaire-des-programmes-de-bourse
Per informazioni su come richiedere aiuti economici per lo studio si consiglia di visitare il sito internet del CNOUS che contiene pagine specifiche sulle borse di studio. Per ulteriori informazioni è possibile consultare la scheda orientativa Borse di studio per l’estero.

Riferimenti utili

Italia

  • UFFICIO CULTURA DELL’AMBASCIATA DI FRANCIA - CENTRE DE RESSOURCES ET D’INFORMATION - Largo Toniolo 20-22 c/o Institut Français - Centre Saint Louis - 00186 Roma - tel. 066802606
    www.france-italia.it
    - www.saintlouisdefrance.it - Email: cultura@ifcsl.com
    Il Centre Saint-Louis fornisce informazioni pratiche e orientamento sugli studi e i soggiorni in Francia, sui corsi di lingua e gli esami attestanti la conoscenza della lingua francese. Inoltre è sede di attività culturali in francese e in italiano: proiezioni cinematografiche, conferenze, presentazioni letterarie, teatro. Presso il centro si trova anche lo Spazio Campus France.
    E' sede per sostenere gli esami ufficiali e coordina i centri e gli istituti culturali francesi in Italia, elencati di seguito:
    • Alliance Française di Torino - via Saluzzo 60 - 10125 Torino - tel. 01119716565 fax 01119716905
      Email: corsi@alliancefrto.it
    • Alliance Française di Bologna - via de' Marchi 4 - 40123 Bologna - tel. 051332828 fax 051332850
      Email: segreteria@afbologna.it
    • Institut Français - piazza Ognissanti 2 c/o Palazzo Lenzi - 50123 Firenze - tel. 0552718801
      www.institutfrancais-firenze.com/it - Email:firenze@institutfrancais.it
    • Alliance Française Galliera de Gênes - via Garibaldi 20 - 16124 Genova - tel. 0102476336 - 0102476338 fax 0102476395
      Email: info@alliancefrge.it
    • Institut Français - corso Magenta 63 c/o Palazzo delle Stelline - 20123 Milano - tel. 024859191
      http://culturemilan.com/it
    • Institut Français - via Francesco Crispi 86 - 80121 Napoli - tel. 081669665 fax 081668415
      Email: napoli@institutfrancais.com
    • Institut Français - largo Toniolo 20 - 00186 Roma - tel. 066802606
      Email: cultura@ifcsl.com
    • Institut Français - via Paolo Gili 4 c/o Cantieri Culturali della Zisa - 90138 Palermo - tel. 0917026398 fax 0916527755
      Email: eric.biagi@institutfrancais.it
    • ACIF - Alliance Française - San Marco 4939 c/o Casino Venier - 30124 Venezia - tel. 0415227079
  • EURYDICE Italia - via Michelangelo Buonarroti 10 c/o Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica - 50122 Firenze - tel. 0552380325 fax 0552380399
    www.indire.it/eurydice - Email: eurydice.italia@indire.it
    Unità italiana di EURYDICE, rete istituzionale europea di informazione sui sistemi e le politiche educative, istituita dall'Unione Europea in ognuno dei Paesi membri. Dal sito si accede all'archivio Eurypedia, banca dati sui sistemi educativi dei 27 Stati membri, dei tre Paesi dell'AELS/SEE (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) e della Turchia.

Francia

  • MINISTERE DE L'ÉDUCATION NATIONALE, DE LA JEUNESSE ET DE LA VIE ASSOCIATIVE - 110 rue de Grenelle - 75357 Parigi SP 07 - tel. 0033 (0)155551010
    www.education.gouv.fr
  • MINISTERE DE L'ENSEIGNEMENT SUPÉRIEUR ET DE LA RECHERCHE - Indirizzo postale: 1 rue Descartes - 75231 Paris cedex 05 - tel. 0033 (0)155559090
    www.enseignementsup-recherche.gouv.fr

    Il sito del contiene molte informazioni utili per chi desidera proseguire gli studi in Francia. In particolare segnaliamo i due link seguenti:
  • ENIC-NARIC FRANCE - Centre d'Information sur la Reconnaissance des Diplomes Etrangers en France - 1 avenue Léon-Journault - c/o CIEP - Centre International d’Etudes Pédagogiques - 92318 Sèvres cedex - tel. 0033 (0)145076000 fax 0033 (0)145076001
    www.ciep.fr/enic-naricfr

    Sede nazionale della rete ENIC - NARIC, fornisce informazioni sul riconoscimento dei titoli di studio conseguiti in altri paesi.

Di seguito si riportano gli indirizzi di alcuni siti, istituzionali e non, dedicati all’orientamento, alla formazione e alle condizioni di vita in Francia. Alcuni si rivolgono specificatamente agli studenti stranieri e, per questo, rendono disponibile anche una versione in lingua inglese o in altre lingue europee:

  • www.orientation-formation.fr - portale del Ministero dell’Economia, dell’Industria e dell’Impiego dedicato all’orientamento, la formazione e il lavoro. Fornisce informazioni sui profili professionali, i settori del mercato del lavoro, la formazione e la creazione d’impresa.
  • www.studyrama.com - il sito fornisce numerose informazioni su studio, lavoro e condizioni di vita in Francia. Contiene una sezione dedicata agli stranieri, disponibile anche in lingua inglese, con indicazioni dettagliate sul sistema di istruzione francese, i diplomi e le lauree (comprese tutte le specializzazioni disponibili), i corsi di lingua, le possibilità di lavoro per studenti, gli stage, le borse di studio, le residenze universitarie.
  • http://etudiant.aujourdhui.fr/etudiant/ - il sito contiene informazioni di carattere generale sulla vita degli studenti in Francia.

Riportiamo anche una lista di portali, realizzati dagli organismi dell’Unione Europea, che trattano le tematiche della mobilità fornendo informazioni utili sui sistemi di istruzione e le condizioni di vita dei Paesi membri:

  • www.coe.int - CONSIGLIO D’EUROPA - il sito (in lingua italiana, inglese, spagnola, tedesca e russa) contiene una sezione dedicata a Convenzioni e accordi europei. In essa viene riportato il testo integrale delle Convenzioni europee in materia di riconoscimento dei titoli che riguardano la formazione superiore: www.conventions.coe.int.
  • www.enic-naric.net - ENIC (European Network of Information Centres in the European Region) - NARIC (National Academic Recognition Information Centres in the European Union) - portale per il riconoscimento dei titoli accademici e professionali dei Paesi dell'Unione Europea. Nell'homepage è possibile trovare informazioni sui sistemi di istruzione e sulle equipollenze dei diplomi, anche di Paesi extra-UE.
  • http://ec.europa.eu/europedirect - EUROPE DIRECT - servizio d'informazione per il cittadino della UE, fornisce informazioni generali e specifiche sui diritti dei cittadini comunitari, tra cui quelli inerenti lo studio all'estero.
  • www.ec.europa.eu/ploteus - PLOTEUS - portale a cura della Commissione Europea. Nella sezione Sistemi d’istruzione fornisce informazioni sulle opportunità di formazione nei Paesi europei (Unione Europea, Norvegia, Islanda, Svizzera e Turchia). I link e le relative descrizioni sono forniti e aggiornati dalla rete Euroguidance (rete del Centro Risorse Nazionale per l'Orientamento della Commissione Europea).
  • http://ec.europa.eu/youreurope/citizens/index_it.htm - LA TUA EUROPA - portale della Commissione Europea che contiene informazioni sulle condizioni di vita, di lavoro o di studio, e consigli pratici per muoversi con facilità all'interno dei Paesi dell'Unione.