Volontariato

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Maggio 2016
Informazioni generali, progetti attivi sul territorio nazionale e indirizzi utili.

Volontariato

Per volontariato si intende il complesso di attività, iniziative, interventi realizzati in modo gratuito e spontaneo per fini altruistici e di solidarietà.

Il campo di azione dei volontari è molto vasto e spazia dall’assistenza alle persone in difficoltà (anziani, disabili, immigrati), all’organizzazione di eventi culturali e sportivi, alle attività di tutela dell’ambiente. La materia del volontariato in Italia è regolata dalla Legge n. 266/1991, che ne riconosce il valore e la funzione sociale. Esistono attività di volontariato che si svolgono in Italia, altre all'estero e alcune (come i campi di lavoro o il Servizio Civile) sia in Italia che in altri Paesi europei o extraeuropei.

Non esiste un percorso predefinito da seguire per partecipare a esperienze di volontariato, ma conviene, come primo passo, avvicinarsi alle organizzazioni presenti sul territorio per conoscerne l’attività e offrire la propria disponibilità. Talvolta gli enti (soprattutto nel campo sociale) svolgono una selezione dei candidati che si presentano, valutandone competenze e motivazioni. Sono programmati anche momenti di formazione, in genere di breve durata e inerenti all’ambito di intervento. Le organizzazioni di volontariato devono assicurare i propri volontari contro infortuni e malattie derivanti dall’attività esercitata e per la responsabilità civile verso terzi.

Volontariato a Torino

Centro InformaGiovani: "Spazio volontariato"

Il Centro InformaGiovani di Torino, in collaborazione col Centro Servizi per il Volontariato Vol.To, fornisce un servizio di orientamento dedicato ai giovani 14-35 enni interessati a fare attività di volontariato.
Presso il Centro IG è anche disponibile una bacheca con le richieste di volontari presentate direttamente dalle associazioni.

GXT - Giovani per Torino - Progetto di volontariato giovanile della Città di Torino

E’ un progetto di volontariato civico della Città di Torino, attivo dal 1995, rivolto ai giovani tra i 16 e i 30 anni, che prevede la possibilità di partecipare alla promozione di eventi e manifestazioni culturali, sociali e sportive, sperimentando azioni concrete di volontariato e accoglienza. Per partecipare è possibile iscriversi direttamente on-line collegandosi al sito del Comune di Torino, che contiene pagine sul progetto, puntualmente aggiornate con le nuove iniziative, di cui si viene informati anche tramite mail.

Volontariato in ambito sociale

Il Centro Servizi per il Volontariato, al quale aderiscono le Associazioni di volontariato del territorio, fornisce servizi di informazione e orientamento a giovani che intendono partecipare a esperienze di volontariato sociale

Volontariato in ambito culturale

L`Ufficio Volontariato Culturale della Divisione Cultura, Comunicazione e Promozione della Città del Comune di Torino fornisce informazioni sulle associazioni cittadine che praticano il volontariato culturale e sulle loro attività.

Una possibilità per chi intenda svolgere una attività di volontariato presso le Biblioteche civiche torinesi è quella del Volontariato civico. I volontari vengono impegnati su progetti specifici. Le persone interessate devono inviare al Dirigente del Settore Sistema bibliotecario urbano una richiesta scritta con allegato il proprio curriculum e le motivazioni di tale scelta. Le persone ritenute idonee a svolgere le attività previste dai progetti, verranno autorizzate a prestare la propria opera volontaria con una determina dirigenziale.
Ulteriori informazioni possono essere richieste presso la Biblioteca civica centrale (tel. 011 4429811, e-mail: annamaria.digennaro@comune.torino.it).

Qui http://bancadati.informagiovanipiemonte.it/schede-orientative/schede/1732/protezione-del-patrimonio-artistico-e-culturale trovate i riferimenti alle principali associazioni di volontariato che operano nei musei di Torino e dintorni.

Volontariato in ambito ambientale e per la protezione degli animali

Chi è interessato a svolgere una esperienza di volontariato all'interno di una delle associazioni che operano in questo ambito trova un elenco qui: http://bancadati.informagiovanipiemonte.it/schede-orientative/schede/1724/difesa-dellambiente-e-degli-animali

Servizio Civile Nazionale Volontario

Il Servizio Civile Nazionale Volontario costituisce un’esperienza di “cittadinanza attiva” che possono sperimentare ragazze e ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni compiuti.

Le finalità del servizio sono: favorire la solidarietà sociale e la cooperazione, partecipare alla salvaguardia e alla tutela del patrimonio ambientale e storico-artistico. La durata è di 12 mesi e per i volontari è previsto un rimborso di € 433,80 mensili e l’acquisizione eventuale di crediti formativi.

Tra i progetti di Servizio Civile Nazionale Volontario che ogni anno vengono approvati, una quota è destinata a esperienze che si svolgono all’estero in ambiti di intervento quali la cooperazione internazionale e lo sviluppo delle comunità locali. Lo svolgimento del servizio civile all'estero, oltre che un'occasione di crescita personale e professionale per i giovani volontari, rappresenta uno strumento particolarmente efficace per diffondere la cultura della solidarietà e della pace tra i popoli. Il trattamento economico dei volontari impiegati all'estero è lo stesso di quelli che svolgono il servizio in Italia. Per informazioni specifiche potete vedere i siti www.serviziocivile.gov.it/menusx/servizio-civile-nazionale/scn-allestero
www.antennedipace.org

Per aderire al Servizio Civile Nazionale Volontario occorre presentare la domanda di partecipazione quando vengono pubblicati i bandi, che raccolgono i progetti proposti da enti, organizzazioni e amministrazioni pubbliche e private, approvati dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC).

Per informazioni più dettagliate consultate la scheda orientativa Servizio Civile Nazionale Volontario.

SVE - Servizio Volontario Europeo

E’ un progetto rivolto ai giovani di età compresa tra i 17 e i 30 anni che risiedono in uno Stato membro dell’Unione Europea. La durata varia dai 2 ai 12 mesi. I volontari svolgono attività inerenti alla tutela dell’ambiente, l’arte, la cultura e i servizi sociali; nell’ottica dell’apprendimento interculturale, della partecipazione attiva alla vita sociale di altri paesi, del sostegno allo sviluppo delle comunità locali e dello scambio di esperienze. L’iniziativa vede il coinvolgimento di tre partner: il volontario, la struttura di invio e l’organizzazione di accoglienza (ONG, associazioni, enti istituzionali). Viaggio e permanenza sono cofinanziati dall’Unione Europea. L’ente di invio aiuta gli aspiranti volontari a scegliere la destinazione, svolge le pratiche burocratiche necessarie, organizza e prepara il viaggio, segue il volontario durante il servizio. Per informazioni sui progetti si consiglia di visitare il sito dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, o nel database europeo http://europa.eu/youth/evs_database_it.

Trovate info utili sullo SVE anche qui:

www.comune.torino.it/infogio/sve/servizio_volontario_europeo.htm
http://serviziovolontarioeuropeo.it
www.scambieuropei.info/guide/servizio-volontario-europeo-sve

La Città di Torino ha un ufficio che aiuta gli aspiranti volontari a scegliere dove andare; orienta sull'attività da svolgere; spedisce la richiesta d'invio per l'approvazione e si occupa della pratiche burocratiche; organizza il viaggio e prepara alla partenza; segue i volontari durante il servizio e valorizza la loro esperienza al rientro.

Campi di volontariato

Normal 0 14 Normal 0 14

I campi di lavoro o campi di volontariato sono dei progetti di breve durata organizzati da un ente o associazione che lavora in ambito sociale e umanitario o per la protezione del patrimonio ambientale e culturale. Lo scopo del campo è portare solidarietà a una realtà in crisi attraverso l’apporto dei volontari, con particolare attenzione all’integrazione tra i il gruppo e la comunità ospitante. Possono essere organizzati sia in Italia che all’estero; in quest’ultimo caso, è facile trovare occasioni nell’ambito della cooperazione internazionale, all’interno di progetti umanitari. Il gruppo, soprattutto per esperienze all’estero può essere composto da giovani di diversa provenienza.

Non è prevista una particolare selezione da parte dell’associazione, per questo motivo è piuttosto semplice partecipare e si può decidere di partire anche all’ultimo. E’ sempre previsto un momento di formazione precedente alla partenza con lo scopo di preparare il volontario alle condizioni concrete che si troverà ad affrontare durante l’esperienza.

Il livello di conoscenza linguistica richiesto per partecipare con soddisfazione al campo non è elevato; solo in casi particolari è necessaria una certa conoscenza della lingua.

Nonostante si tratti di esperienze di volontariato, è previsto un costo a carico dei partecipanti che serve a coprire le spese organizzative, all’interno del quale è compresa la spesa del viaggio. I costi variano a seconda del tipo di destinazione e del mezzo utilizzato per lo spostamento.

Nel sito del Centro Nazionale per il Volontariato è possibile visionare alcune proposte di campi estivi: www.centrovolontariato.net/risorse/campiestivi.html

Per informazioni più approfondite sui campi dove svolgere attività di diverse tipologie:

Campi di volontariato sociale-ecologico

Vacanze archeologiche e cantieri di restauro

Campi di lavoro ambientale

Campi lavoro umanitari

Per conoscere indirizzi e attività delle associazioni di volontariato presenti in Piemonte si consiglia di rivolgersi ai Centri di Servizio per il Volontariato, i cui riferimenti si trovano sul sito del Coordinamento Nazionale dei CSV www.csvnet.it

Cooperazione internazionale

Il Ministero degli Affari Esteri ha competenza per quanto riguarda la cooperazione internazionale e cura il portale sulla Cooperazione Italiana allo Sviluppo www.cooperazioneallosviluppo.esteri.it/pdgcs.

La Legge sulla cooperazione (n. 49/1987) definisce il volontario come colui che, con un contratto non inferiore ai due anni, riceve dallo Stato un trattamento previdenziale, assicurativo ed economico stabilito in base al costo della vita del paese di destinazione. E' infatti prevista per il volontario una retribuzione mensile, che consente di vivere in modo dignitoso nel paese in cui si sta operando. E' necessario essere maggiorenni, anche se la maggior parte delle organizzazioni richiede un'età minima di 28 anni.

Se si è interessati a partecipare a progetti di volontariato all’estero occorre inviare il proprio curriculum vitae e una lettera di presentazione alle Organizzazioni Non Governative: ONG.

Nel Portale del Ministero degli Affari Esteri si trova l'elenco delle ONG che hanno ottenuto il riconoscimento di idoneità per la gestione di progetti di cooperazione Elenco ong idonee

L’Associazione delle ONG italiane pubblica nel proprio sito (www.ongitaliane.org) l’elenco delle ONG legalmente costituite e impegnate in attività di cooperazione internazionale da almeno tre anni.

E’ possibile infine rivolgersi a una delle tre federazioni di ONG, che, utilizzando i curricula dei volontari, creano banche dati con l’obiettivo di facilitare l’incontro tra domanda e offerta di risorse umane per la cooperazione:

  • CIPSI (Coordinamento di Iniziative Popolari di Solidarietà Internazionale) - www.cipsi.it
  • COCIS (Coordinamento delle Organizzazioni non governative per la Cooperazione Internazionale allo Sviluppo) - www.cocis.it
  • FOCSIV (Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontariato) - www.focsiv.it

I volontari selezionati partecipano a un percorso di formazione impegnativo, di solito articolato in una parte generale (conoscenza dell’ente, condizioni del paese di destinazione, studio del progetto, nozioni di prevenzione igienico sanitaria) e una parte più specifica inerente al progetto di impiego. Si tratta di corsi residenziali e incontri tematici. La formazione prosegue per un breve periodo anche nel luogo di realizzazione del progetto.

Nell’ambito del volontariato all’estero operano anche organismi che fanno riferimento alle Nazioni Unite (UNESCO, FAO). I requisiti per i volontari delle Nazioni Unite sono specifici: avere almeno 25 anni, un diploma universitario o di livello superiore e almeno quattro anni di esperienza professionale nel proprio campo di attività; per le professioni tecniche il diploma e cinque anni di esercizio. Ottima conoscenza di una o più lingue. Per ulteriori informazioni sul programma volontari delle Nazioni Unite visitare il sito www.unvolunteers.org.

Altre attività di volontariato all'estero

Esistono agenzie a livello internazionale che organizzano periodi di volontariato della durata di 1 a 12 mesi in tutto il mondo, spesso senza limite d’età. Un elenco di agenzie si può consultare qui: http://bancadati.informagiovanipiemonte.it/schede-orientative/schede/1626/agenzie-italiane-che-organizzano-tirocini-soggiorni-lavorativi-e-work 
Segnaliamo anche: Project Abroad www.projects-abroad.it e The Gap-Year UK  www.gap-year.com

Sul sito  WWOOF - Working Weekends on Organic Farms www.woof.net  è possibile trovare opportunità di Volontariato in Agricoltura con attività  di periodo breve, medio e lungo.

Esiste la possibilità di  Volontariato in Ostelli della Gioventù con mansioni in cucina, reception, pulizia, animazione. Consultate il sito: www.hihostels.com 

  

 

Riferimenti utili

Gli enti e le associazioni promuovono i progetti da loro organizzati all’interno dei propri canali, a cominciare dal sito Internet. Per migliorare la ricerca, riportiamo qui i link ad alcuni siti di informazione sulla mobilità ai quali è possibile fare riferimento per una panoramica della varie opportunità di volontariato all'estero.