Lavoro temporaneo negli Stati Uniti (USA)

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Gennaio 2013

Premessa

Gli Stati Uniti offrono molte opportunità di lavoro, soprattutto nel periodo estivo, ma è molto difficile entrare nel paese.
L’ingresso per motivi di lavoro temporaneo è condizionato al possesso di uno specifico visto che consente il soggiorno nel paese esclusivamente per la durata del contratto di lavoro. Ogni anno il Governo stabilisce le quote di accesso per ciascun settore di attività. In alternativa, gli scambi culturali consentono di ottenere un visto particolare che durante la permanenza permette anche di lavorare .
Con il normale visto turistico o con il programma Visa Waiver è illegale svolgere qualsiasi attività lavorativa: si rischia l’espulsione e l’iscrizione nelle rubriche di frontiera, che pregiudica gli eventuali futuri ingressi nel paese.

Di seguito forniamo alcune indicazioni utili alla ricerca di un lavoro temporaneo negli Stati Uniti. Vi segnaliamo che gli indirizzi di enti, servizi, associazioni e portali, se non citati nel testo, sono reperibili nel paragrafo Riferimenti Utili, al fondo della scheda.
Vi consigliamo di consultare anche la scheda orientativa Partire informati con le informazioni generali riguardanti:

  • documenti personali
  • documenti per i veicoli
  • mezzi di trasporto per raggiungere il Paese
  • norme sanitarie e comportamenti consigliati per viaggiare in salute
  • tutela del viaggiatore
  • norme valutarie e doganali
  • agevolazioni per i giovani all’estero

Come muoversi per una ricerca efficace? Esistono varie possibilità.

  • Proporsi direttamente alle aziende, cercando quelle la cui attività è più congruente con il proprio curriculum. Spesso i siti hanno una sezione dedicata alla ricerca di personale, con l’elenco delle posizioni libere e la possibilità di compilare on-line la richiesta di candidatura.
  • Consultare i siti e i portali specializzati nella ricerca di lavoro. Di solito, all’interno di questi database, è possibile cercare annunci relativi al proprio settore professionale. In alcuni casi l’accesso è gratuito, ma può essere necessario registrarsi inserendo i propri dati e un indirizzo e-mail valido. E’ consigliabile evitare le banche dati a pagamento.
    Per un cittadino italiano le possibilità di trovare lavoro con questo sistema sono però piuttosto basse, perché fra i requisiti sono richieste la cittadinanza statunitense o il possesso di un visto di lavoro.
    Di seguito riportiamo un elenco di siti attraverso i quali è possibile cercare lavoro, in vari settori, in tutto il mondo:
    • http://www.action-emploi.net - portale (in lingua francese) per la ricerca di lavoro in tutto il mondo, con consigli e informazioni pratiche;
    • http://www.aidemploi.com - portale (in lingua francese) dedicato alle offerte di lavoro in tutto il mondo che evidenzia i siti più richiesti in rete. E’ possibile consultare offerte on-line, inserire il proprio CV, ricevere aggiornamenti via mail, trovare consigli per colloqui di lavoro e lettere di candidatura;
    • http://www.anyworkanywhere.com - sito (in lingua inglese) contenente offerte di lavoro in vari settori;
    • http://www.careerjet.it - sito (in lingua italiana) che raccoglie annunci di lavoro in vari settori, con la possibilità di effettuare ricerche in tutto il mondo;
    • http://www.goinglobal.com - sito (in lingua inglese) che contiene offerte di lavoro in tutto il mondo;
    • http://www.init-emploi.tm.fr - portale (in lingua francese) con offerte di lavoro in vari settori, permette di effettuare una ricerca in base al tipo di impiego, al settore lavorativo o alla località. Inoltre contiene consigli per presentare la propria candidatura;
    • http://www.jobsite.co.uk - portale (in lingua inglese) per la ricerca di lavoro in varie località, con la possibilità di inserire il proprio CV;
    • http://www.keljob.com - motore di ricerca (in lingua francese) per offerte di lavoro nel mondo. E' possibile inserire il proprio CV e ricevere aggiornamenti via mail;
    • http://www.nixers.com - portale (in lingua inglese) che raccoglie offerte di lavoro in vari settori e rivolge particolare attenzione agli impieghi che richiedono la conoscenza di più lingue;
    • http://www.parcours-emploi.com - sito (in lingua francese) dedicato alle offerte di lavoro che permette di effettuare una ricerca in tutto il mondo. Cliccando sul paese di interesse vengono segnalati i siti locali dai quali partire per un'altra ricerca più mirata. Sul sito si può anche inserire il proprio CV, ricevere aggiornamenti via mail e trovare consigli per colloqui di lavoro e lettere di presentazione o informazioni sui tipi di contratto e sui diritti dei lavoratori;
    • http://www.summerjobs.com - motore di ricerca di lavori estivi in tutto il mondo, in qualsiasi ambito professionale. Gli annunci possono essere in lingua inglese o nella lingua del paese di riferimento;
    • http://www.summerjobs.co.uk - portale (in lingua inglese) per la ricerca di lavoro stagionale in tutto il mondo.
  • Rivolgersi alle agenzie di lavoro interinale che si occupano della ricerca di personale a tempo determinato. Negli Stati Uniti sono numerose e possono essere specializzate in un determinato settore o cercare solo un certo tipo di candidati, per esempio i laureati. Spesso è possibile iscriversi on-line e, a volte, è richiesto il versamento di una quota di adesione. Anche in questo caso le agenzie richiedono, per chi non è cittadinano americano, un visto di soggiorno per lavoratori temporanei.
    Una raccolta dei recapiti delle agenzie interinali statunitensi, canadesi, australiane e britanniche è consultabile sul sito Head Hunter Directory, all'indirizzo http://www.headhuntersdirectory.com.
    Tra i principali siti utili di agenzie segnaliamo:
  • Rivolgersi al Dipartimento del Lavoro, che mette a disposizione diversi strumenti on-line per aiutare il candidato nella ricerca. In ciascun Stato USA è presente un Dipartimento del Lavoro (Labour Office) che ha il compito di coordinare e legiferare in materia di occupazione. Anche le Camere di Commercio locali si occupano dei vari aspetti della vita e del lavoro sul territorio. L’elenco completo si può trovare sulle Yellow Pages, le Pagine Gialle statunitensi, on-line sul sito http://www.yellowpages.com - alla voce Chambers of Commerce.
    Sul sito del Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti è possibile trovare informazioni sulla normativa che regolamente gli ingressi e sui vari settori di occupazione. Per informazioni:
    • U.S. DEPARTMENT OF LABOR - 200 Constitution Ave. NW - Washington DC - 20210 United States
      http://www.dol.gov

Anche negli Stati Uniti esiste l’opportunità di svolgere tirocini di lavoro, remunerati e non, o di rivolgersi alle scuole, agenzie o enti privati che si occupano dei soggiorni lavorativi o Work & Study. Per informazioni su questo tipo di esperienze consulta le schede orientative Stage di formazione e lavoro all’estero e Agenzie italiane che organizzano tirocini, soggiorni lavorativi e Work & Study. All’interno di questa scheda si trovano informazioni sui programmi Work & Travel USA, Training e Internship.

Si ricorda la possibilità di trovare un lavoro alla pari, cioè un lavoro temporaneo che prevede la cura dei bambini e lo svolgimento di piccoli lavori domestici, presso una famiglia ospitante, in cambio di vitto, alloggio e di un contributo minimo. Per approfondire l’argomento consulta la scheda orientativa Lavoro alla pari all’estero.

Infine, per ulteriori informazioni di tipo pratico per un soggiorno nel Paese (trasporti, strutture ricettive, informazioni turistiche), consulta la scheda orientativa Stati Uniti d'America.

Requisiti generali

Per entrare negli Stati Uniti come lavoratori temporanei è necessario il visto di ingresso.
La procedura per ottenerlo è piuttosto lunga e complessa e si consiglia di procedere con ampio anticipo rispetto alla data di partenza stabilita.
Per poter prendere in considerazione la domanda di visto, infatti, il Funzionario Consolare deve aver ricevuto il modulo di richiesta, denominato Petition for nonimmigrant worker, approvato dall'Ufficio di Cittadinanza e servizi di Immigrazione USA. Questo modulo deve essere presentata dal futuro datore di lavoro o agente presso l'Ufficio Immigrazione negli USA. L’approvazione della richiesta non garantisce il rilascio del visto. Per ottenerlo bisogna, infatti, risultare idonei in base alla Legge di Immigrazione e Nazionalità.
Ulteriori informazioni sono disponibili, in lingua inglese, nella sezione Temporary Workers sul sito dell’Ufficio Immigrazione degli Stati Uniti http://www.uscis.gov.
Il modulo per la richiesta di visto deve essere compilato on-line sul sito dell’Ambasciata USA in Italia, all’indirizzo http://italian.italy.usembassy.gov/visti/moduli.html.
Dopo averlo compilato è necessario richiedere un colloquio con un funzionario consolare della sede diplomatica di riferimento (in base al luogo di residenza). La richiesta può essere effettuata:

  • on-line, all’indirizzo http://usvisa-info.com/it-IT/selfservice/ss_country_welcome. Il servizio costa 10 dollari, pagabili tramite Visa o Mastercard. Con un unico pagamento è possibile prenotare fino a cinque appuntamenti per persone appartenenti allo stesso nucleo familiare, residenti allo stesso indirizzo. Una volta pagata la tariffa si avrà accesso illimitato al sistema di informazioni e prenotazioni fino al giorno fissato per l’appuntamento;
  • telefonicamente al numero 0699366531 (accessibile ovunque) o 199442399 (attivo solo in Italia). La chiamata costa € 15, pagabili con carta di credito Visa o Mastercard, e consente di prenotare fino a cinque appuntamenti per persone appartenenti allo stesso nucleo familiare e risiedenti allo stesso indirizzo.

In sede di colloquio sarà necessario esibire la documentazione richiesta al momento della prenotazione. E’ infine indispensabile essere muniti di passaporto con almeno sei mesi di validità. Le procedure di presentazione delle domande sono differenti nelle varie sedi consolari (Roma, Milano, Firenze e Napoli): sarà necessario far riferimento alle istruzioni specifiche della sede di propria competenza territoriale. La convocazione per il colloquio non rappresenta una garanzia dell’ottenimento del visto.
Il visto necessario per svolgere impieghi temporanei è quello di categoria H, che include i lavoratori agricoli, quelli non agricoli con contratto temporaneo, i tirocinanti in campo non accademico e non medico, e per l’educazione di bambini con handicap oltre ai lavoratori altamente specializzati (tecnologia dell'informazione, biotecnologie).
Anche i visti di tipo L, O e P riguardano i lavoratori temporanei ma all’interno di categorie particolari, ossia i lavoratori altamente specializzati o con incarichi manageriali trasferiti dall’azienda in una succursale statunitense, oppure gli scienziati, atleti e artisti riconosciuti a livello internazionale o partecipanti a un programma di scambio o evento culturale.
Chi partecipa a uno scambio culturale invece può richiedere il visto J (rilasciato nell'ambito di progetti autorizzati dal Programma di Scambio del Dipartimento di Stato americano, che riguardano studenti, tirocinanti, ricercatori e insegnanti) oppure il visto Q (per progetti più ampi di studio e lavoro). Per la concessione di quest’ultimo è necessario che il programma di scambio culturale internazionale sia promosso dall'Ufficio di Cittadinanza e Servizi di Immigrazione del Dipartimento della Sicurezza Nazionale (BCIS). Lo sponsor dei programmi di scambio in Italia è la Commissione per gli Scambi culturali tra Italia e Stati Uniti.
Chi ottiene il visto J deve avere disponibilità finanziarie sufficienti a far fronte a tutte le spese necessarie, oppure l'organizzazione sponsor deve garantire i fondi necessari sotto forma di borsa di studio o di stipendio. I beneficiari del visto Q, invece, saranno retribuiti dal loro sponsor con lo stesso trattamento economico dei lavoratori di pari livello assunti nel loro paese di origine.
Una volta ottenuto il visto è possibile richiedere il permesso di soggiorno e il Social Security Number. Quest’ultimo è un codice personale che consente l'apertura di un conto bancario e certifica il possesso delle garanzie necessarie per trovare un alloggio e accettare contratti di collaborazione con le società americane.
Per informazioni più dettagliate sulle tipologie di visti e sulla procedura per ottenerli occorre fare riferimento al sito dell’Ambasciata USA in Italia http://italian.italy.usembassy.gov/visti.html.
La possibilità di trasferirsi in modo permanente negli Stati Uniti e ottenere gli stessi diritti dei cittadini statunitensi è legata a una vera a propria lotteria. Infatti è necessario vincere la Green Card o visto Diversity. Il candidato, in possesso dei requisiti culturali e professionali richiesti, può partecipare all’estrazione compilando on-line l’apposito modulo, al quale va allegata la foto. Ogni anno vengono estratti casualmente cinquantamila nomi fra quelli giudicati idonei, che potranno vivere e lavorare negli Stati Uniti con gli eventuali familiari a carico.
Per saperne di più sulla lotteria per il visto Diversity o Carta Verde consultare il sito del Dipartimento di Stato USA, su cui si trovano anche le istruzioni dettagliate per partecipare al DV Program 2012 e 2013: http://travel.state.gov/visa/immigrants/types/types_1318.html.
Di seguito segnaliamo una serie di riferimenti utili per avere maggiori informazioni sui vari tipi di visti:

  • USCIS - U.S. Citizenship and Immigration Services - call center: +1 (800) 3755283 (risposta in inglese e spagnolo)
    http://www.uscis.gov
    Il sito riporta informazioni utili sui visti per l'accesso temporaneo negli Stati Uniti nella sezione Working in the U.S.
  • U.S. DEPARTMENT OF STATE - DIPARTIMENTO DI STATO DEGLI USA - Ufficio Affari Esteri
    http://travel.state.gov - E-mail: fmjvisas@state.gov per informazioni specifiche sui visti F-1 o M-1 per studenti e J-1 per scambi culturali.
    Nella sezione dedicata ai visti (Visas) sono contenute tutte le informazioni necessarie e i moduli da scaricare per presentare la richiesta per informazioni generali sui visti.

Per ulteriori informazioni, ci si può rivolgere (preferibilmente via mail, seguendo le istruzioni riportate sul sito) al National Visa Center, l’ufficio del Dipartimento di Stato che si occupa dell’esame delle richieste di visto http://travel.state.gov/visa/immigrants/types/types_1309.html.
Per le richieste scritte: Attn. WC - 31 Rochester Ave. Suite 200 - Portsmouth, NH 03801-2915 - E-mail: NVCINQUIRY@state.gov

Come candidarsi

Generalmente ci si candida inviando il proprio CV con la lettera di presentazione, sia che si risponda a una offerta di lavoro specifica, sia in caso di candidatura spontanea. La lettera permette al selezionatore di avere una prima impressione del candidato. A meno che non sia indicato diversamente, sia la lettera sia il CV devono essere in lingua inglese e scritti al computer, con un chiaro riferimento all’eventuale offerta per la quale ci si sta candidando.
In alcuni settori lavorativi, come la grande distribuzione, i parchi divertimento, le aziende multinazionali e i franchising, le candidature per un posto di lavoro si presentano, solitamente, attraverso la compilazione di application form. Si tratta di moduli compilabili on-line, che consentono al candidato di inserire i dati anagrafici, le esperienze lavorative e gli interessi personali, allegando eventualmente il CV.
Negli Stati Uniti non esiste un formato standard di curriculum vitae, ma è possibile reperire su internet molti modelli da cui prendere ispirazione.
Alcune aziende possono richiedere al candidato l’esame tossicologico prima di formalizzare l’assunzione.

Il sito di Job Bank raccoglie offerte di lavoro in tutti gli Stati Uniti e contiene molti suggerimenti utili per compilare il curriculum, affrontare il colloquio di lavoro e altro ancora: http://www.jobbankinfo.org.

Lavoro nel settore alberghiero e della ristorazione

Per trovare lavoro nel settore alberghiero e nella ristorazione è possibile rivolgersi alle strutture stesse, come le catene di alberghi o ristoranti. Per i candidati è indispensabile essere maggiorenni, avere esperienza nel campo e conoscere molto bene la lingua inglese.
Un indirizzo di riferimento è il sito Caterer global, motore di ricerca (in lingua inglese) dei lavori alberghieri nel mondo: http://www.catererglobal.com.
Un’altra opportunità di lavoro è presso gli ostelli della gioventù, con mansioni di vario tipo: custodi, receptionist, addetti alle pulizie o alla cucina. Il compenso può essere limitato a vitto e alloggio. Si possono contattare le strutture direttamente agli indirizzi segnalati sui siti http://www.aighostels.com oppure http://www.hihostels.com.

Lavoro nel settore turistico

Per quanto riguarda il lavoro nel settore turistico, i centri di vacanza estivi e i parchi divertimento e a tema sono tra le maggiori fonti di lavoro.

CENTRI DI VACANZA E DI SOGGIORNO
Una possibilità lavorativa è quella data dai Camp America, campeggi e villaggi vacanza per bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni, aperti solo nel periodo estivo, a volte a tema o gestiti da organizzazioni specifiche, come gli Scout o gruppi religiosi. Diverse organizzazioni statunitensi, riconosciute a livello governativo e aderenti all’International Camping Association, reclutano il personale fra giovani di tutto il mondo, per ricoprire i ruoli di animatore, più o meno specializzato, bagnino, addetto alle cucine o alle pulizie, manutentore. L’orario di lavoro è lungo, lo stipendio varia in base alle mansioni, all’età e all’inquadramento contrattuale. Vitto e alloggio, all’interno della struttura, sono gratuiti, mentre il rimborso delle spese di viaggio può essere parziale o totale. I candidati devono avere almeno 18 anni. Per i lavori più pesanti è richiesta una buona forma fisica, mentre gli animatori devono avere esperienza nel ruolo e conoscere la lingua inglese.
Per candidarsi è necessario contattare gli enti organizzatori, compilare gli appositi moduli di richiesta e inviarli entro i termini fissati.
Per maggiori informazioni e per candidarsi è possibile visitare il sito dell’American Camp Association, organizzazione che riunisce gli enti statunitensi che organizzano campi estivi: http://www.acacamps.org.
Inoltre YMCA - Young Men's Christian Association, organizzazione internazionale cristiana per i giovani, con sede a New York, seleziona annualmente personale straniero per impieghi nei duemila Summer Camp che gestisce in tutto il paese. Per consultare le offerte di lavoro consultare il link http://www.ymca.net/camp_vacancies.

PARCHI DI DIVERTIMENTO E PARCHI A TEMA

I parchi di divertimento offrono possibilità di lavoro nei servizi di accoglienza al pubblico, biglietteria, ristorazione e nelle strutture ricettive.
Il sistema migliore per trovare un impiego nel settore è l’autocandidatura, rispondendo alle offerte di lavoro sui siti dei parchi.
In alternativa, gli studenti universitari possono appoggiarsi a uno dei programmi di studio e lavoro all’estero, che prevedono l’assunzione temporanea anche in queste strutture.
I parchi divertimento sono concentrati soprattutto in Florida, dove hanno sede Disneyworld, due parchi della Universal (Universal Studios e Islands of Adventure), il parco marino SeaWorld, il Discovery Code, il Kennedy Space Center, il Coccodrillo Park e altri. Anche la California ospita numerose attrazioni di questo tipo.
In particolare il parco Walt Disney World (a Orlando, Florida) ha istituito il progetto Walt Disney World International Program (Cultural Representative Program), che prevede l’assunzione di personale straniero in rappresentanza di vari paesi del mondo. Nell'ambito di tale programma le numerose strutture commerciali del parco possono assumere lavoratori stagionali provenienti dall’estero come addetti ai servizi di ristorazione, commessi, addetti alle strutture ricettive, all'accoglienza e alla sicurezza e animatori. La maggiore richiesta di lavoratori temporanei si ha in primavera-estate e durante le festività, quando il flusso di visitatori è maggiore.
I contratti durano, di solito, dodici mesi, non sono rinnovabili e prevedono cinque giorni di lavoro settimanali per un totale di trenta-quaranta ore. Viaggio, vitto e alloggio (in condivisione con colleghi di varie nazionalità) sono a carico del lavoratore.
La selezione dei candidati avviene tutti gli anni, in primavera e in autunno, attraverso le agenzie di reclutamento della Disney. I requisiti fondamentali sono la maggiore età e la conoscenza fluente della lingua inglese, oltre a eventuali competenze specifiche per i vari compiti.
Per l’Italia il referente è una società francese, la International Services, alla quale va inviato il curriculum insieme a una lettera di presentazione, in inglese. L’eventuale colloquio di assunzione avviene presso la sede, in Francia (le spese di viaggio sono a carico del candidato e non vengono rimborsate).
Per maggiori informazioni:

Potete trovare ulteriori informazioni nella sezione del sito della Disney Company dedicata al programma Walt Disney World International, all’indirizzo: https://www.disneyinternationalprograms.com.
Sul sito della Walt Disney Company, nella sezione Careers, si possono consultare gli annunci di ricerca del personale nelle varie divisioni e aziende della compagnia Disney, in tutto il mondo: http://corporate.disney.go.com.
Per gli altri parchi divertimento occorre inviare la domanda presso gli uffici del personale, con allegato il curriculum vitae. In particolare è bene segnalare la conoscenza di una o più lingue straniere, il possesso della patente di guida, eventuali brevetti di soccorritore o qualifiche professionali come quella di animatore, attività sportive praticate ed eventuali altri hobby.
Sul sito http://www.parksmania.it (in lingua italiana), nella sezione Parchi - In USA, è presente l’elenco dei parchi di divertimento statunitensi, molti dei quali ricercano direttamente il personale. L’elenco dei parchi di divertimento è reperibile anche sul sito (in lingua spagnola) http://www.achus.net, consultando la mappa.
Infine segnaliamo i seguenti siti utili per la ricerca di lavoro nei settori turistico, alberghiero, della ristorazione, del tempo libero e dello sport:

  • http://www.adventurejobs.co.uk - il sito (in lingua inglese) propone offerte di lavoro in ambito turistico, alberghiero e sportivo, in tutto il mondo;
  • http://www.coolworks.com - database (in lingua inglese) che raccoglie le opportunità di lavori stagionali in diverse strutture turistiche negli USA (parchi di divertimento, parchi naturali, stabilimenti sciistici, campeggi e ranch, navi da crociera). Le offerte di lavoro sono distinte per categoria e per località.

Lavoro nei programmi Work & Travel USA, Training e Internship

Si tratta di programmi di scambio culturale, di breve durata, rivolti a giovani lavoratori e studenti universitari. Consentono di immergersi nella cultura del posto, migliorare la conoscenza della lingua e fare una nuova esperienza lavorativa.
I programmi Work & Travel hanno una durata compresa fra le otto settimane e i quattro mesi, fra giugno e la metà di ottobre. Di solito offrono impieghi nel settore del turismo (alberghi, ristorazione, parchi) o amministrativo. L’orario di lavoro previsto è di circa trenta ore a settimana e l’attività è sempre retribuita. I candidati devono essere studenti universitari con un’età compresa fra 18 e 30 anni e una conoscenza almeno intermedia dell’inglese. Per iscriversi al programma occorre pagare una quota di iscrizione, che include l’assicurazione medica e un servizio di orientamento e assistenza nella ricerca della casa.
La conoscenza della lingua e il curriculum del candidato vengono valutati dall’organizzazione sponsor che, in caso di esito positivo, si occuperà anche di svolgere le pratiche relative all’ottenimento del visto necessario per gli scambi culturali.
Gli Internship si rivolgono a laureandi o neolaureati e durano un anno. I Training sono tirocini professionali di diciotto mesi per giovani lavoratori, con esperienza pluriennale nel settore di interesse, che desiderano specializzarsi ulteriormente. Il contenuto del tirocinio viene concordato con l’azienda all’inizio del rapporto e può essere retribuito oppure non esserlo. Anche per la partecipazione a questi programmi è richiesto il pagamento di una quota di adesione. Il contratto di lavoro viene firmato in Italia e, una volta giunti sul posto, non è possibile cambiare azienda o istituzione. Gli enti organizzatori forniscono ai candidati l’assistenza necessaria per la ricerca di lavoro e alloggio, ma il candidato deve mettersi in contatto personalmente con le aziende.
Di seguito segnaliamo alcune associazioni che si occupano del lavoro nei programmi finora citati:

  • ALLIANCE ABROAD GROUP - 1221 South Mopac Expressway, Suite 100 - Austin (Texas) 78746
    http://www.allianceabroad.com - E-mail
    Organizza programmi Work & Travel in tutto il paese. E' previsto il pagamento di una quota di adesione. Per ricevere maggiori informazioni è necessario compilare il form on-line con i propri dati personali.
  • CCI - Center for Cultural Interchange - 746 North LaSalle - Chicago (Illinois) - 60654-1879
    http://www.cci-exchange.com
    Organizza programmi Work & Travel, soprattutto per gli impieghi nel settore turistico. Permette di scegliere fra la ricerca di lavoro assistita e quella autonoma, tramite la consultazione della banca dati. Per ottenere informazioni è necessario compilare il modulo presente sul sito, al link http://www.cci-exchange.com/generalinquiry.aspx.
    Per partecipare ai programmi è richiesto il pagamento di una quota di adesione.
  • CIEE - Council on International Educational Exchange - 300 Fore Street - Portland ME 04101
    http://www.ciee.org
    E’ una delle più importanti associazioni private americane no profit, che offre la possibilità agli studenti di ottenere Internships, PCT - Professional Career Training e Work & Travel negli Stati Uniti. Per conoscere i referenti italiani dei vari programmi consultare la pagina http://www.ciee.org/representatives.
  • CCUSA - Camp Counselors USA - 2330 Marinship Way, Suite 250 - Sausalito (California) - 94965 United
    http://www.ccusa.com - E-mail: info@ccusa.com
    Organizzazione no profit californiana che gestisce i programmi Work Experience in tutto il paese, soprattutto riguardo a impieghi nei parchi nazionali e in quelli di divertimento. Per informazioni o per proporre la propria candidatura occorre registrarsi al link http://footprints.ccusa.com.
    L'organizzazione referente per l'Italia ha sede in Ungheria, all’indirizzo:
  • INTEREXCHANGE - 161 Sixth Avenue - New York (New York) - 10013 United States
    http://www.interexchange.org - E-mail: WorkTravel@InterExchange.org
    Organizzazione no profit con sede a New York, offre programmi Work & Travel in tutto il paese. Per maggiori informazioni è necessario compilare il form sul sito.
  • U.S. DEPARTMENT OF STATE - DIPARTIMENTO DI STATO DEGLI USA – J-1 VISA EXCHANGE CULTURAL PROGRAM
    http://j1visa.state.gov
    Sul sito è possibile ottenere informazioni sui vari programmi di scambio culturale ed è riportato l’elenco delle organizzazioni sponsor.

Riferimenti utili

Di seguito sono elencati alcuni riferimenti e siti utili per ottenere informazioni sui visti di ingresso negli Stati Uniti e sulla vita nel Paese.

Italia

  • EMBASSY OF THE UNITED STATES - AMBASCIATA DEGLI STATI UNITI IN ITALIA - via Vittorio Veneto 121 - 00187 Roma - tel. 0646741 (centralino) - 0646742420 - 0646742421 per informazioni generali (telefonare in orario 15.00-17.00) fax 0646742244 (per informazioni generali)
    http://italy.usembassy.gov - E-mail: uscitizensrome@state.gov
    Per informazioni sui visti o per prenotare il colloquio: +39 (0)699366531 (dall’Italia o dall’estero) oppure 199442399 (solo dall’Italia). La chiamata costa € 15 pagabili esclusivamente con carta di credito MasterCard o Visa.
    E-mail: RomeVisa@state.gov
  • CONSULATE GENERAL OF THE UNITED STATES - Consolato Generale degli Stati Uniti - Sede di Milano - via Principe Amedeo 2/10 - 20121 Milano - tel. 02290351 fax 0229001165
    http://milan.usconsulate.gov - E-mail: uscitizensmilan@state.gov
    Per informazioni urgenti sui visti: usvisamilan@state.gov.
    Le altre sedi del Consolato degli Stati Uniti in Italia si trovano a Firenze e Napoli. Agenzie consolari sono presenti anche a Genova, Palermo e Venezia.

USA

  • EMBASSY OF ITALY IN THE UNITED STATES - AMBASCIATA ITALIANA NEGLI STATI UNITI - 3000 Whitehaven Street, NW - Washington, DC 20008 - tel. 001 (202) 6124400 fax 001 (202) 5182154
    http://www.ambwashingtondc.esteri.it - E-mail: visti.washington@esteri.it
    In caso di emergenza, l’Ambasciata italiana fornisce assistenza ai cittadini italiani negli Stati Uniti.
  • http://www.careeronestop.org - CAREER ONE STOP - il sito, patrocinato dal Dipartimento per il Lavoro degli Stati Uniti, fornisce numerose informazioni sul mondo del lavoro statunitense e la normativa che lo regola.