Pianificatore territoriale - Architetto ambientale (bioarchitetto)

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Luglio 2016
Professionisti che intervengono nella progettazione territoriale urbanistica e architettonica secondo criteri che rispettano l’ambiente.
 

Profili professionali

Il perseguimento di uno sviluppo eco-compatibile è diventato un punto importante delle politiche di gestione del territorio sia a livello Comunitario che Nazionale, favorendo la nascita di nuove opportunità di "occupazione green" in diversi settori, tra cui l'edilizia e l'architettura.

Pianificatore territoriale

Il pianificatore territoriale si occupa della gestione tecnica dello sviluppo urbano e industriale, a livello locale o su scala nazionale, di solito a stretto contatto con l’amministrazione pubblica.
Deve essere in grado, quindi, di interpretare le tendenze di trasformazione di un territorio o di una città e prevederne gli esiti, realizzare un piano di sviluppo per edifici e infrastrutture, recuperare e valorizzare l’esistente collaborando con amministrazioni, istituzioni e imprese.
Il pianificatore territoriale può operare anche su territori molto vasti e le sue valutazioni devono tenere conto di fattori economici, storici e geografici.
A seconda della propria specializzazione, può occuparsi più strettamente di urbanistica, oppure orientarsi alla pianificazione delle infrastrutture e degli impianti, o ancora al recupero e al restauro. In ogni caso, deve prestare la sua opera di assistenza tecnica promuovendo trasformazioni sostenibili che tengano conto del patrimonio culturale e architettonico del territorio, tutelando gli equilibri della natura e del paesaggio.

Architetto ambientale (bioarchitetto)

L’architetto ambientale, o bioarchitetto, è specializzato nella progettazione e realizzazione di edifici e strutture che riescano a conciliare le esigenze dell’uomo con la tutela dell’ambiente.
Nel suo lavoro il bioarchitetto rispetta il più possibile il contesto naturale in cui viene inserito l’edificio, utilizza materiali e tecniche di costruzione eco-compatibili e, quando possibile, legati alla cultura locale, privilegia le energie alternative e rinnovabili e cerca di ridurre al minimo l’emissione di inquinanti.
Le competenze di questo professionista sono multidisciplinari: oltre all’architettura, includono ingegneria, chimica, biologia, agronomia, medicina e geologia.

Formazione

Pianificatore territoriale

Per diventare pianificatore territoriale è necessario possedere una laurea di primo livello (triennale), in Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, oppure in Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura. Dopo aver conseguito la laurea è necessario sostenere l’esame di Stato per ottenere l’abilitazione a svolgere la professione con il titolo di Pianificatore junior.
In alternativa è possibile continuare gli studi per un ulteriore biennio e conseguire la laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura o in Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale. Con questo titolo di studio si accede all’esame di Stato per ottenere il titolo di Pianificatore territoriale.

L'offerta formativa universitaria è piuttosto ampia, ma poiché le denominazioni dei percorsi di laurea sono attribuite direttamente dagli atenei, risulta difficile elencare tutti i corsi attivati. È consigliabile, quindi, rivolgersi direttamente alle segreterie delle università per ottenere informazioni specifiche o visitare il sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca www.miur.it.

Architetto ambientale

Per diventare architetto ambientale è necessario possedere una laurea di primo livello in Scienze dell'architettura o in Ingegneria civile e ambientale. Dopo avere conseguito la laurea è necessario sostenere l'esame di Stato per ottenere l'abilitazione a svolgere la professione con il titolo di Architetto junior.

Successivamente è possibile proseguire gli studi per un ulteriore biennio e ottenere la laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura.
Dopo il conseguimento del titolo di studio bisogna ottenere l’abilitazione professionale sostenendo l’esame di Stato.
Anche in questo caso, per avere una panoramica completa delle opportunità formative è consigliabile rivolgersi direttamente alle segreterie didattiche degli atenei, oppure consultare il sito del Ministero dell’Università, dell’Istruzione, e della Ricerca www.miur.it.

Formazione post universitaria

Le possibilità di formazione post laurea includono master e corsi di specializzazione organizzati da enti di formazione, aziende e università.

Accesso alla professione

Titoli di accesso all'esame di Stato

Architetto e pianificatore junior - SEZIONE B

Per il settore "Pianificazione": 
  • Classe 7 o L-21 - Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale 
  • Classe 27 o L-32 - Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura
Per il settore "Architettura": 
  • Classe 4 o L-17 o L-23 - Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile 
  • Classe 8 o L-7 - Ingegneria civile e ambientale

Architetto, conservatore, paesaggista e pianificatore- SEZIONE A

Per l'iscrizione nel settore "Pianificazione territoriale":
  • Classe 4/S o LM-4 - Architettura e ingegneria edile
  • Classe 54/S o LM-48 - Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
Per l'iscrizione nel settore "Architettura": 
  • Classe 4/S o LM-4 - Architettura e ingegneria edile - corso di laurea corrispondente alla direttiva 85/384/CEE.

Consigliamo, comunque, di consultare sempre il sito delle Facoltà dei rispettivi corsi di laurea.

Pianificatore territoriale

Per poter esercitare l'attività di pianificatore junior è necessario iscriversi all'albo professionale dell'ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori sezione B, settore "pianificazione". Si possono iscrivere tutti coloro che hanno superato il corrispondente esame di Stato. L'esame prevede:

  • una prova pratica avente ad oggetto l'analisi tecnica dei fenomeni della città e del territorio o la valutazione di piani e programmi di trasformazione urbana, territoriale ed ambientale
  • una prova scritta vertente sull'analisi e valutazione della compatibilità urbanistica di un'opera pubblica
  • una seconda prova scritta consistente in un tema o prova grafica nelle materie caratterizzanti il percorso formativo
  • una prova orale nelle materie oggetto delle prove scritte e in legislazione e deontologia professionale

Per poter esercitare l'attività di pianificatore territoriale è necessario iscriversi all'albo professionale dell'ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori sezione A, settore "pianificazione territoriale", urbanistica e ambiente. Si possono iscrivere tutti coloro che hanno superato il corrispondente esame di Stato. L'esame prevede:

  • una prova pratica avente ad oggetto l'analisi tecnica dei fenomeni della città e del territorio o la valutazione di piani e programmi di trasformazione urbana, territoriale ed ambientale
  • una prova scritta in materia di legislazione urbanistica
  • una discussione sulle materie oggetto della prova scritta e pratica, nonché sugli aspetti di legislazione e deontologia professionale

Architetto ambientale

Per svolgere l’attività di architetto ambientale è necessario iscriversi all’Albo degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori. Si possono iscrivere tutti coloro che hanno superato il corrispondente esame di Stato.

Riferimenti utili

Riportiamo di seguito alcuni riferimenti utili per avere informazioni più dettagliate.

  • Politecnico di Torino
    - corso di laurea in Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale - https://didattica.polito.it/laurea/pianificazione/it/presentazione
    - corso di laurea in Architettura - https://didattica.polito.it/laurea/architettura/it/presentazione
  • ANAB - Associazione Nazionale Architettura Bioecologica
    www.anab.it - email: info@anab.it
    Prima associazione nazionale del settore, costituitasi nel 1989. I suoi obiettivi principali sono: diffondere consapevolezza del problema ecologico fra i progettisti e gli operatori dell’edilizia, certificare i metodi costruttivi e i materiali rispettosi dell’ambiente e migliorarne la diffusione, sensibilizzare gli utenti finali delle abilitazioni sui pericoli e i costi ambientali dell’edilizia tradizionale. Organizza corsi di architettura naturale, convegni e viaggi studio.
  • ASSURB - Associazione Nazionale degli Urbanisti e dei Pianificatori Territoriali e Ambientali
    www.urbanisti.it - email: segreteria@urbanisti.it
    L’Associazione si occupa di organizzare e tutelare i pianificatori territoriali e urbanisti italiani e, inoltre, rappresenta la categoria presso il Consiglio Europeo degli Urbanisti.
  • CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI
    Il Consiglio svolge un’attività di tutela della qualità professionale e fornisce un parere sui provvedimenti e le leggi che ne regolano l’esercizio. Il sito fornisce informazioni su tutti gli Ordini provinciali presenti in Italia - www.awn.it - email:direzione.cnappc@archiworld.it
  • ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TORINO
    L’Ordine provinciale offre servizi di consulenza su deontologia professionale, tabelle tariffarie e contributi. Inoltre verifica i requisiti per l’iscrizione all’Albo professionale, che viene compilato e aggiornato dall’Ordine stesso - www.to.archiworld.it - email: architettitorino@awn.it
  • ISTITUTO NAZIONALE BIOARCHITETTURA - Finalizzato alla tutela e alla valorizzazione dell'ambiente naturale e antropico, l'Istituto opera nell'ambito dell'ecologia applicata. Elenco di esperti - www.bioarchitettura.it 
  • INU - Istituto Nazionale di Urbanistica
    www.inu.it - email: segreteria@inu.it
    L’Istituto organizza numerose iniziative nazionali, regionali e locali (rassegne, convegni, seminari), con lo scopo di sviluppare i rapporti di cooperazione fra gli enti e incoraggiare lo scambio e il confronto culturale fra i professionisti del settore. Inoltre organizza attività finalizzate alla pubblicazione e alla ricerca.
  • SIU - Società Italiana degli Urbanisti - c/o Dipartimento di Architettura e Pianificazione - Politecnico di Milano
    www.societaurbanisti.it - email: segreteriasiu.diap@polimi.it
    Associazione professionale composta prevalentemente da docenti universitari, organizza iniziative di vario tipo nei campi della professione, della formazione e della ricerca urbanistica: seminari, convegni, pubblicazioni e produzione di materiale.
  • CLICLAVORO - portale unico della rete nazionale dei servizi per le politiche del lavoro, dedica una sezione alle professioni green - www.cliclavoro.gov.it/Progetti/Green_Jobs/Pagine/default.aspx
  • GREEN JOBS - portale di annunci di lavoro che mira a favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro per le professioni della green economy e del no profit - www.greenjobs.it/index.php - email:info@greenjobs.it
  • BIOARCHITETTURA - rivista di bioarchitettura - www.bioarchitettura-rivista.it
  • GREENACTION.NEWS - sito dedicato allo sviluppo sostenibile e green con una sezione dedicata alla bioarchitettura - http://greenaction.news/

 

 

Hanno contribuito / collaborato: 

Si precisa che gli elenchi e i contatti di agenzie o imprese indicate nella scheda, in mancanza di strumenti per poterne valutare la serietà, sono realizzati con lo scopo di facilitare i giovani nella ricerca e non possono essere considerati una garanzia di affidabilità da parte della redazione.