Tecnico del settore tecnologico per Costruzioni, Ambiente e Territorio (Geometra ecologo)

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Giugno 2016
Ultima modifica: 
Luglio 2016
Professionista con competenze nel campo dei materiali, macchine e dispositivi utilizzati nelle costruzioni; competenze grafiche e progettuali in campo edilizio, catastale, nella stima di terreni e di fabbricati; competenze attinenti alla sostenibilità ambientale degli edifici.

Profilo professionale

Le attività principali del Tecnico del settore tecnologico per Costruzioni, Ambiente e Territorio (geometra) sono la progettazione edile, sia civile sia rurale, e la conseguente direzione dei lavori di costruzione. I suoi compiti comprendono anche attività topografiche, come la misurazione dei terreni, ed estimative, ossia di valutazione economica di beni mobili e immobili.
Sono attribuite alla figura professionale le seguenti mansioni:

  • rilevamento e misurazione topografica, determinazione e verifica di confini, operazioni catastali e di estimo
  • tracciamento delle strade poderali e consorziali e, in alcuni casi, anche delle strade ordinarie e dei canali di irrigazione e scolo
  • misurazione e divisione di fondi rustici, aree urbane e costruzioni civili
  • stima di aree e di fondi rustici (anche ai fini di mutui fondiari e di espropriazioni) e dei danni prodotti da calamità naturali, quali grandine e incendi, valutazione di danni colonici a vari tipi di coltura
  • stima di aree urbane e costruzioni civili, anche ai fini di mutui fondiari ed espropriazioni;
  • stima dei danni prodotti da incendi
  • stima di scorte morte, operazioni di consegna e riconsegna dei beni rurali e relativi bilanci e liquidazioni
  • stima per costituzione ed eliminazione di servitù rurali
  • stima delle acque irrigue nei rapporti dei fondi agrari serviti
  • esecuzione di funzioni contabili e amministrative nelle piccole e medie aziende agrarie
  • tutela di piccole e medie aziende agrarie e assistenza nei contratti agrari
  • progettazione, direzione, sorveglianza e liquidazione di costruzioni rurali, di edifici per uso di industrie agricole e di piccole opere collegate ad aziende agrarie (strade vicinali, lavori di irrigazione e bonifica)
  • progettazione, direzione, vigilanza, contabilità e liquidazione di modeste costruzioni civili;
  • mansioni di perito comunale per le funzioni tecniche ordinarie nei Comuni con popolazione fino a diecimila abitanti, esclusi i progetti di opere pubbliche d’importanza e che implichino la risoluzione di rilevanti problemi tecnici.

Le competenze sono molto ampie e talvolta possono sovrapporsi a quelle di altre figure professionali, come il perito agrario, l’agronomo, l’ingegnere, il perito edile e l’architetto.
Il geometra trova spesso impiego come dipendente dell'ufficio tecnico del comune, o come suo consulente esterno. Le sue capacità professionali lo rendono adatto anche a lavorare presso le agenzie immobiliari, gli istituti di credito, studi notarili e i tribunali.

GeorientiAMOci - video della Fondazione Geometri Italiani 

Formazione

Dopo la riforma scolastica del 2010 l’Istituto tecnico per geometri è stato sostituito dall’Istituto tecnico settore tecnologico indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio.

L'attenzione all'ambiente e l'accresciuto interesse verso la bioarchitettura ha portato all'elaborazione, in molti istituti, di un percorso di edilizia che rispetti i criteri di architettura bioclimatica a partire dalla classe quarta.

Dopo il diploma è possibile iscriversi a un corso di specializzazione presso una delle scuole edili coordinate dal Formedil - Ente Nazionale per la Formazione e l’Addestramento Professionale nell’Edilizia. Queste scuole sono presenti in tutte le regioni italiane e propongono, fra gli altri, corsi rivolti a giovani in possesso del diploma di geometra, nell’ambito della bioedilizia, della certificazione energetica, del recupero e restauro. I corsi hanno una durata media di un anno, con frequenza obbligatoria, e sono gratuiti.

Inoltre, è possibile conseguire una specializzazione specifica frequentando i corsi gratuiti ITS  (Istruzione Tecnica Superiore) o IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore).

Il percorso scolastico può proseguire anche a livello universitario con il conseguimento di una laurea di primo livello (triennale), appartenente alle seguenti classi:

  • L7  Ingegneria civile e ambientale
  • L17 Scienze dell’architettura
  • L21  Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale
  • L-23 Scienze e tecnica dell’edilizia

Per quanto riguarda la formazione universitaria, l’offerta formativa è piuttosto varia e le denominazioni dei corsi di laurea sono attribuite direttamente dalle università, per cui risulta difficile elencare tutti i corsi attivati dalle varie facoltà. È consigliabile, quindi, rivolgersi direttamente alle segreterie delle università per ottenere informazioni specifiche o visitare il sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca www.miur.it.

Per l'anno accademico 2016/17 i Collegi Provinciali dei Geometri hanno coordinato "sperimentazioni" attraverso nuovi percorsi universitari inseriti nella classe L-7 Ingegneria Civile e Ambientale, i corsi saranno attivati nelle Università di Rimini, Siena, Lodi e presso l'Università telematica internazionale UniNettuno.

Accesso alla professione

Per esercitare la libera professione è necessario superare l’Esame di Stato e iscriversi all’Albo professionale dei Geometri.

All’esame sono ammessi i candidati che hanno seguito uno dei seguenti percorsi:

  • svolgimento di un periodo di tirocinio di 18 mesi presso uno studio professionale di geometra, architetto o ingegnere civile
  • svolgimento di almeno 18 mesi di attività subordinata (anche al di fuori di uno studio tecnico professionale)
  • frequenza con profitto, per un periodo non superiore a 6 mesi, di corsi di formazione professionale specifici, organizzati dai collegi
  • frequenza, con esito positivo, di corsi di istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS), della durata di 4 semestri, comprensivi di tirocini non inferiori a sei mesi, coerenti con le attività libero professionali previste dall’Albo
  • frequenza con esito positivo di percorsi didattico-formativi attuati dagli Istituti Tecnici Superiori (ITS)
  • diplomi universitari triennali
  • lauree triennali, comprensive di tirocinio di 6 mesi, nelle classi 7(Ingegneria civile e ambientale), 17(Scienze dell’architettura), 21(Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale) e 23 (Scienze e tecnica dell’edilizia)
  • lauree specialistiche nelle classi 4/S (Architettura e Ingegneria Edile) e 54/S (Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale) e lauree nelle classi LM-4 (Architettura e Ingegneria Edile - Architettura) e LM-48 (Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale)

Gli esami sono indetti ogni anno con ordinanza del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale.

Dal 1° gennaio 2010 è entrata in vigore la Formazione continua obbligatoria per i geometri e geometri laureati: dal momento dell’iscrizione all’Albo, ciascun professionista è tenuto a conseguire un numero minimo di CFP (Crediti Formativi Professionali) per ogni quinquennio. I crediti vengono acquisiti con la partecipazione a seminari, corsi di formazione, attività formative di altro tipo (relazioni in convegni, pubblicazioni, docenze, superamento di esami universitari attinenti alla professione).
Le attività possono essere realizzate anche come FAD (Formazione A Distanza).
Molti corsi di formazione e aggiornamento sono organizzati dallo stesso Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati.

Riferimenti utili

  • CNG - Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati - piazza Colonna 361 - 00187 Roma - tel. 064203161 - www.cng.it/cng_new_site/index.aspx
  • FONDAZIONE GEOMETRI ITALIANI - via Cavour 179/A - Roma - tel. 0642744180
    www.geometrinrete.it/it/fondazione/fondazione-geometri - email: presidenza@fondazionegeometri.it
    Organismo costituito dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati, dalla Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti.
  • GEORIENTIAMOCI – progetto didattico per l’orientamento agli istituti tecnici CAT Geometri - www.georientiamoci.it/home-cat/
  • FORMEDIL - Ente Nazionale per la Formazione e l’Addestramento Professionale nell’Edilizia  www.formedil.it 
  • GEOMETRA.info - portale dei geometri italiani, che contiene informazioni sui vari argomenti legati alla professione (normativa, concorsi, novità del settore, link utili, un forum e una community per entrare in contatto con altri professionisti, e una selezione di software utili da scaricare gratuitamente www.geometra.info/ - email: info@geometra.info

Informazioni locali