Lavoro temporaneo in Gran Bretagna

Versione stampabileSend by email
Aggiornamento: 
Agosto 2016
Ultima modifica: 
Settembre 2016
Dove sei: 

Premessa

Per la ricerca di un lavoro temporaneo o “stagionale” all'estero è importante organizzarsi in tempo: se si è interessati a un’esperienza estiva è preferibile proporre la propria candidatura nei primi mesi dell’anno. La disponibilità in termini di tempo deve essere, di norma, più lunga di un mese. Solo alcune offerte di lavoro nel settore agricolo prevedono, a volte, un impegno di durata inferiore.
Per alcune figure professionali, da impiegare nei settori turistico e alberghiero, può essere richiesta una disponibilità di sei/otto mesi, tra marzo e ottobre. Alcune esperienze di lavoro temporaneo si possono, invece, svolgere in qualsiasi periodo dell’anno.

 In ogni caso, prima di partire è opportuno avere:

  • una discreta conoscenza della lingua, anche per lavori non specializzati
  • un progetto chiaro su cosa si vuole fare. Una rapida analisi per individuare i settori in linea con le proprie competenze è un buon punto di partenza
  • una sistemazione iniziale, un B&B o un ostello in cui vivere per cercare sul posto una soluzione più stabile.
  • alcune informazioni su come funziona la burocrazia inglese
  • il budget per affrontare le prime spese, cibo, trasporti, sistemazione ecc.

Di seguito forniamo alcune indicazioni utili alla ricerca di un lavoro temporaneo in Gran Bretagna. Vi segnaliamo che gli indirizzi di enti, servizi, associazioni e portali, se non citati nel testo, sono reperibili nel paragrafo Riferimenti Utili, al fondo della scheda.

Vi consigliamo anche di consultare la scheda orientativa Partire informati con informazioni per viaggiare all’estero.

Canali per la ricerca di un lavoro

Esistono varie possibilità.

  • Rivolgersi ai consiglieri EURES (European Employment Services - Servizi Europei per l’Impiego) in Italia o sul posto. EURES è una rete di servizi di informazione nata con l’obiettivo di favorire la mobilità lavorativa all’interno dell’Unione Europea.
  • Cercare gli annunci di lavoro attraverso i portali e le banche dati on-line. Di solito gli annunci non sono in lingua italiana. Consigliamo di evitare i siti che richiedono una tassa di iscrizione.
    Di seguito riportiamo un elenco di siti attraverso i quali è possibile cercare lavoro, in vari settori, in Europa e, in alcuni casi, nel resto del mondo:
    • www.action-emploi.net - portale (in lingua francese) per la ricerca di lavoro in tutto il mondo, con consigli e informazioni pratiche
    • www.aidemploi.com - portale (in lingua francese) dedicato alle offerte di lavoro in tutto il mondo che evidenzia i siti più richiesti in rete. E’ possibile consultare offerte on-line, inserire il proprio CV, ricevere aggiornamenti via mail, trovare consigli per colloqui di lavoro e lettere di candidatura
    • www.anyworkanywhere.com - sito (in lingua inglese) contenente offerte di lavoro in vari settori
    • www.careerjet.it - sito (in lingua italiana) che raccoglie annunci di lavoro in vari settori, con la possibilità di effettuare ricerche in tutto il mondo;
    • www.goinglobal.com - sito (in lingua inglese) che contiene offerte di lavoro in tutto il mondo
    • www.jobsite.co.uk - portale (in lingua inglese) per la ricerca di lavoro in varie località, con la possibilità di inserire il proprio CV
    • www.summerjobs.com - motore di ricerca di lavori estivi in tutto il mondo, in qualsiasi ambito professionale. Gli annunci possono essere in lingua inglese o nella lingua del paese di riferimento
    • www.summerjobs.co.uk - portale (in lingua inglese) per la ricerca di lavoro stagionale in tutto il mondo

A seguire, un elenco di portali per la ricerca del lavoro, in diversi settori, in Gran Bretagna. Dove non diversamente segnalato i siti sono tutti in lingua inglese:

Una raccolta dei recapiti delle agenzie interinali britanniche, statunitensi, canadesi e australiane è consultabile sul sito Head Hunter Directory, all'indirizzo www.headhuntersdirectory.com.

  • Rivolgersi ai centri per l’impiego inglesi, denominati Job Centres Plus. Si tratta di agenzie di collocamento statali che offrono, gratuitamente, servizi di supporto nella ricerca di un lavoro. Per informazioni sui Job Centres si può consultare il sito www.gov.uk/contact-jobcentre-plus. La loro banca dati con le offerte di lavoro è consultabile anche on-line attraverso il motore di ricerca Universal Jobmatch www.gov.uk/jobsearch. Sul sito dell’associazione delle agenzie britanniche private di collocamento www.rec.uk.com  si trovano gli indirizzi delle agenzie affiliate.
  • Contattare i centri Informagiovani inglesi (Youth Information Centres) diffusi su tutto il territorio nazionale. Per maggiori informazioni si può consultare il sito della National Youth Agency www.nya.org.uk
  • Consultare gli annunci di offerte di lavoro su quotidiani e periodici. Molti di questi sono disponibili on-line e permettono di accedere a banche dati, locali o internazionali, di offerte di lavoro. Inoltre, molti giornali hanno una sezione dedicata agli annunci immobiliari, utile per la ricerca di un appartamento. Di seguito forniamo un elenco di quotidiani/riviste on-line per la ricerca di lavoro (le offerte sono alla sezione Job):

Anche in Gran Bretagna esiste l’opportunità di svolgere tirocini di lavoro (Internship), remunerati e non, o di rivolgersi alle scuole, agenzie o enti privati che si occupano dei soggiorni lavorativi o Work & Study. Per informazioni su questo tipo di esperienze consulta le schede orientative Tirocini di formazione e lavoro all'estero e Agenzie italiane che organizzano tirocini, soggiorni lavorativi e Work & Study.

Si ricorda la possibilità di trovare un lavoro alla pari, cioè un lavoro temporaneo che prevede la cura dei bambini e lo svolgimento di piccoli lavori domestici, presso una famiglia ospitante, in cambio di vitto, alloggio e di un contributo minimo. Per approfondire l’argomento consulta la scheda orientativa Lavoro alla pari all’estero.

La sistemazione abitativa più economica e utilizzata dai giovani è la condivisione di un appartamento (House share o Flat share) che viene proposta attraverso annunci e siti specializzati. Tra questi www.spareroom.co.ukwww.houseshare.com.

Requisiti generali

Ad oggi la Brexit non ha ancora prodotto conseguenze, la Gran Bretagna ha due anni di tempo per rinegoziare i trattati con l’Unione Europea, tuttavia è probabile l’introduzione di norme più restrittive per vivere e lavorare nel paese.

La libera circolazione nell'Unione Europea (UE) e nello Spazio Economico Europeo (SEE) è un diritto fondamentale e permette, ai cittadini di uno Stato membro, di lavorare in un altro Stato membro alle stesse condizioni del proprio. I cittadini dell'Unione Europea possono circolare e soggiornare liberamente nel territorio degli altri stati membri, fino a sei mesi. È necessario il possesso della carta d'identità o del passaporto in corso di validità.

Se, invece, si intende soggiornare per un periodo superiore, è necessario iscriversi all'anagrafe della popolazione residente e produrre la documentazione che attesti il motivo del soggiorno.

Ai cittadini non comunitari consigliamo di rivolgersi al Consolato del Paese in cui desiderano recarsi, dove è anche possibile ottenere maggiori informazioni sulle diverse normative nazionali.

Per svolgere un lavoro temporaneo in Gran Bretagna è necessaria la maggiore età. È preferibile avere esperienza nel ruolo per cui ci si candida, per quanto non sia sempre indispensabile. Di solito è richiesta la conoscenza dell’inglese. Per i lavori in ambito turistico e alberghiero può essere indispensabile la conoscenza di altre lingue, mentre per alcune mansioni poco specializzate e prive di contatto con il pubblico, per esempio la raccolta di frutta, non sono richieste competenze linguistiche specifiche.

Come candidarsi

Generalmente ci si candida inviando il proprio CV con la lettera di presentazione (Application Letter), sia che si risponda a una offerta di lavoro specifica, sia in caso di candidatura spontanea. La lettera permette al selezionatore di avere una prima impressione del candidato. A meno che non sia indicato diversamente, sia la lettera sia il CV devono essere in lingua inglese e scritti al computer, con un chiaro riferimento all’eventuale offerta per la quale ci si sta candidando.
In alcuni settori lavorativi, come la grande distribuzione, i parchi divertimento, le aziende multinazionali e i franchising, le candidature per un posto di lavoro si presentano, solitamente, attraverso la compilazione di application form. Si tratta di moduli compilabili on-line, che consentono al candidato di inserire i dati anagrafici, le esperienze lavorative e gli interessi personali, allegando eventualmente il CV.

In Gran Bretagna è preferibile utilizzare una forma abbreviata di CV, più sintetica rispetto al modello Europass. Se un CV accademico o tecnico può arrivare anche a 4/5 pagine, negli altri casi non si dovrebbero superare le due pagine. È raccomandabile sottolineare i propri interessi personali precisando con chiarezza gli obiettivi personali di carriera. Alcune indicazioni sulla compilazione e diversi modelli di  CV adatti alla Gran Bretagna sono consultabili sui siti www.sognandolondra.com e www.londraweb.com.

Per una guida alla stesura del curriculum vitae europeo e della lettera di presentazione consulta, invece, la scheda orientativa Curriculum vitae e videocandidatura.

In Gran Bretagna, nella maggior parte dei casi, ci si candida per un posto di lavoro in risposta a un annuncio/inserzione. Le referenze sono importanti e di solito basta indicarne due: una dovrebbe essere di un precedente datore di lavoro e una di una persona che vi conosce bene e da lungo tempo. Scegliete con cura chi indicare, in quanto le referenze, in Gran Bretagna, sono tenute in grande considerazione.

Lavoro nel settore alberghiero e della ristorazione

Per il lavoro nel settore alberghiero e della ristorazione è richiesta la maggiore età e la disponibilità a lavorare anche nei fine settimana. L’esperienza nel settore può essere indispensabile per alcuni lavori molto specializzati. La conoscenza della lingua inglese è un requisito fondamentale per quasi tutte le mansioni, con l’eccezione dei lavori poco specializzati e senza contatto con il pubblico. Per svolgere alcune professioni, come il receptionist, spesso è indispensabile conoscere fluentemente altre lingue oltre all’inglese.

Di seguito indichiamo alcuni siti utili a cercare lavoro nel settore alberghiero e della ristorazione:

  • www.anglocontinentalplacements.com - agenzia per l’impiego privata, che colloca personale nel settore alberghiero e della ristorazione;
  • www.caterer.com - offerte di lavoro in ambito alberghiero e della ristorazione. E' possibile inserire il curriculum
  • www.catererglobal.com - offerte di lavoro negli alberghi di tutto il mondo
  • www.jobsinhotels.co.uk - offerte negli alberghi britannici, con la possibilità di selezionare anche la catena di hotel in cui si desidera lavorare;
  • www.jobsinwinter.co.uk - le agenzie presenti sul sito offrono lavoro per la stagione invernale
  • www.thefoodplace.com - il sito raccoglie gli indirizzi dei ristoranti delle maggiori città della Gran Bretagna
  • www.thistlehotels.com - catena alberghiera con strutture presenti in Scozia, Galles, Inghilterra sud-occidentale e Londra. Per candidarsi è necessario consultare la sezione Careers del menu

Un’altra opportunità di lavoro è presso gli ostelli della gioventù, con mansioni di vario tipo: custodi, receptionist, addetti alle pulizie o alla cucina. Il compenso può essere limitato a vitto e alloggio. Si possono contattare le strutture direttamente agli indirizzi segnalati sui sito www.hihostels.com.

Altri contatti sono reperibili sui siti:

  • http://lhalondon.com/ - London Hostels Association - associazione di ostelli a Londra (13 ostelli in Central London). L'associazione propone periodi di lavoro volontario in cambio dei quali offre vitto e alloggio presso le proprie strutture. Per ulteriori informazioni consultare il sito alla sezione Volunteer
  • www.syha.org.uk - SYHA - Scottish Youth Hostels Association - associazione degli ostelli scozzesi, nella sezione Jobsè possibile consultare le offerte di lavoro presso le strutture aderenti

Lavoro nel settore turistico

Per quanto riguarda il lavoro nel settore turistico, i centri di vacanza estivi, i villaggi turistici e i parchi divertimento e a tema sono tra le maggiori fonti di lavoro.

Centri vacanza
I centri di vacanza possono essere ricreativi, sportivi o dedicati allo studio della lingua. In ogni caso, i requisiti richiesti per il personale variano in base alla figura professionale ricercata. Per candidarsi come addetti alle pulizie o personale di cucina non sono necessarie qualifiche particolari, mentre per lavorare come insegnanti di lingua, educatori, personale medico o istruttori sportivi bisogna possedere le qualifiche adeguate.

Di seguito riportiamo alcuni indirizzi utili per cercare un impiego in questo ambito:

  • www.barracudas.co.uk - Barracudas Summer Activity Camps, centri di vacanza ricreativi. Le offerte di lavoro sono alla sezione Work for us
  • www.careers-pontins.com - Pontin’s gestisce centri di vacanza in località costiere della Gran Bretagna. Le offerte di lavoro sono nella sezione Recruitment
  • www.pgl.co.uk - PGL Travel organizza vacanze dedicate di sport e avventura per bambini e famiglie. Le offerte di lavoro sono nella sezione Jobs at PGL

Parchi naturali

Le richieste di personale riguardano principalmente sorveglianti, guide, educatori, archeologi, botanici. Nella maggior parte delle strutture vitto e alloggio sono compresi nella retribuzione. Indicazioni specifiche si trovano presso le varie strutture:

  • www.nationalparks.gov.uk - Association of National Park Authorities, le offerte di lavoro sono nella sezione Jobs
  • www.countryside-jobs.com - offerte di lavoro nel settore ambientale e agricolo
  • www.naturenet.net - portale dedicato alla Gran Bretagna rurale, nella sezione Careers si trovano informazioni per lavorare nel settore

Maneggi e centi ippici

Per trovare impiego in questo settore particolare è preferibile avere esperienza con i cavalli e una certa conoscenza, meglio se certificabile, dell’equitazione. Di seguito riportiamo alcuni recapiti a cui rivolgersi per cercare lavoro:

  • www.abrs-info.org - Association of British Riding Schools, sul sito è disponibile l’elenco delle scuole di equitazione
  • www.bhs.org.uk - British Horse Society, si possono trovare varie opportunità di lavoro sia nei centri sportivi sia presso l’associazione stessa
  • www.worldofhorses.co.uk - nella sezione Classified è possibile consultare le offerte di lavoro nei maneggi e nelle scuole di equitazione

Parchi divertimento

I parchi di divertimento offrono molte opportunità per chi è alla ricerca di un lavoro stagionale. Nella candidatura è bene segnalare la conoscenza di una o più lingue straniere, il possesso della patente di guida, eventuali brevetti di soccorritore o qualifiche professionali come quella di animatore, attività sportive praticate ed eventuali altri hobby.

Sul sito www.parksmania.it (in lingua italiana), nella sezione Parchi - In Europa, è presente l’elenco dei parchi di divertimento inglesi, molti dei quali ricercano direttamente il personale. 

Infine segnaliamo i seguenti siti utili per la ricerca di lavoro nei settori turistico, alberghiero, della ristorazione, del tempo libero e dello sport:

  • www.ambassador-recruit.com - agenzia per l’impiego specializzata nella ricerca di personale per hotel, ristoranti e navi da crociera
  • www.bournejobs.co.uk - sul sito sono riportate le offerte di lavoro di Bourne Leisure Limited, azienda che gestisce numerosi parchi a tema e centri di vacanza nel Paese
  • www.holidaybreakjobs.com - agenzia di collocamento privata, propone lavori estivi nell’ambito dei campeggi, dei centri vacanza e delle strutture sportive
  • www.parkjobs.info - offerte di lavoro presso i campeggi britannici

Lavoro nel settore agricolo

Il settore agricolo offre molte opportunità di lavoro temporaneo durante tutto l’anno, e in particolare fra maggio e giugno. La maggior parte delle fattorie cerca lavoratori per periodi di 3 o 6 mesi. Le offerte di lavoro riguardano principalmente la raccolta di frutta, per la quale non è necessaria alcuna esperienza precedente. È bene tener presente che si tratta di un lavoro fisicamente impegnativo e che, per conservare l’impiego, ogni giorno è necessario raggiungere l’obiettivo di raccolta assegnato. 

Lavoratori con esperienza nel settore agricolo o competenze specifiche possono proporsi per lavori di maggiore durata, in ambiti diversi dalla raccolta (per esempio supervisione, controllo qualità, riparazione e conduzione dei macchinari).
L’orario prevede dalle sei alle otto ore di lavoro quotidiane, per cinque o sei giorni alla settimana. È richiesta una certa flessibilità. Lo stipendio può essere orario, a cottimo o misto.
La maggior parte delle aziende offre ai lavoratori vitto e alloggio, il tipo di sistemazione può essere molto essenziale, mentre alcuni datori di lavoro preferiscono detrarre questi costi dalla paga.

I periodi di maturazione dei raccolti sono diversi da regione a regione. Indichiamo qui le zone di lavoro e, approssimativamente, i periodi di raccolta.

  • Costa Occidentale (Cornwall, Devon, Dorset, Gloucestershire, Sormerset):
    • mele: da agosto a ottobre
    • pere: da giugno ad agosto
  • Anglia orientale (Cambridgeshire, Essex, Norfolk, Suffolk):
    • ortaggi:da marzo a novembre
    • lamponi: da giugno a luglio
    • fragole: da maggio a settembre
    • mele: da agosto a ottobre
  • The Midlands (Bedfordshire, Cheshire, Derbyshire, Herefordshire, Leicestershire, Lincolnshire, Oxfordshire, Northamptonshire, Nottinghamshire, Shropshire, Staffordshire, Warwickshire, W. Midlands, Worcestershire):
    • lamponi e more: da maggio ad agosto
    • ribes nero e uva spina: da giugno ad agosto
    • fragole: da aprile a ottobre
    • orticoltura e floricoltura: da giugno a ottobre.
  • Nord dell’Inghilterra (Cumbia, County, Durham, Greater, Manchester, Isle of Man, Lancashire, Merseyside, Northumberland, Tyne and Wear Yorkshire), Scozia e Irlanda del Nord:
    • fragole, uva spina, lamponi, more e mirtilli: da giugno ad agosto.
  • Sud dell’Inghilterra (Contee del Sussex, West Sussex, Kent, East, Hapshire e Isle of White e Channel Island):
    • fragole e uva spina: a giugno
    • lamponi e ortaggi: da maggio
    • more: da marzo a settembre
    • ciliegie: a luglio
    • frutta da albero: da agosto a ottobre

Per la ricerca del lavoro può essere utile rivolgersi direttamente alle aziende del settore:

  • www.bellbrothersnurseries.co.uk - azienda agricola, nella sezione Jobs è possibile candidarsi per diverse attività anche temporanee
  • www.edwardvinson.co.uk - azienda specializzata nella coltivazione dei frutti di bosco, cerca personale anche per attività stagionali
  • www.fruitfuljobs.com - agenzia di collocamento specifica per il settore agricolo, fornisce anche molte informazioni utili per chi decide di intraprendere questa attività
  • http://www.gaskains.co.uk/ - azienda a conduzione familiare specializzata nella produzione e confezionamento di diversi tipi di frutta
  • www.haygrove.com/ - azienda agricola presente in Gran Bretagna, Portogallo e Africa. È possibile inviare la propria candidatura attraverso il form della sezione Jobs. Sul sito sono indicate anche le posizione aperte per la selezione di personale da inserire stabilmente nello staff.
  • www.fwi.co.uk - edizione on-line di una rivista dedicata al mondo agricolo, nella sezione Jobs consente di cercare un impiego in vari settori
  • www.wmsfridaybridgecamp.co.uk/labour_users.html - agenzia di selezione specializzata nella selezione di lavoratori per il settore agricolo

Segnaliamo infine Picking Jobs, motore di ricerca (in lingua inglese) dei lavori di raccolta di frutta, verdura e fiori nel mondo www.pickingjobs.com

Riferimenti utili

Di seguito sono elencati i riferimenti delle principali organizzazioni, che forniscono indicazioni generali a chi vuole trovare un lavoro temporaneo in Europa (legislazione, tipologie di contratto, uffici dove reperire informazioni, redazione curricula e altri servizi).

Italia

  • http://ec.europa.eu/eures/home.jsp?lang=it - EURES portale europeo della mobilità internazionale.
    Il servizio EURES è una rete di cooperazione fra i servizi pubblici per l’impiego nei paesi dell’Unione Europea, nonché di Svizzera, Islanda, Liechtenstein e Norvegia, coordinato in Italia dalla Divisione Generale del Mercato del Lavoro. Si avvale di consiglieri che informano sulle condizioni del mercato del lavoro e sulle opportunità di impiego nei paesi dello Spazio Economico Europeo, raccolgono i curricula dei candidati disponibili alla mobilità e forniscono indicazioni per il riconoscimento dei titoli di studio.
    Sul sito è possibile consultare una banca dati di offerte di lavoro nei paesi europei, aggiornata in tempo reale, inserire il curriculum vitae, consultare gli annunci di lavoro e ottenere numerose informazioni utili sulla vita nei vari paesi della rete EURES. Inoltre è presente l’elenco completo degli sportelli EURES in Italia, contattabili per posta, mail o telefonicamente da aziende e candidati. Il servizio è gratuito.
  • www.isfol.it/euroguidance- Centro Euroguidance c/o ISFOL - Corso d'Italia 33 - 00198 Roma - email: 
    www.euroguidance.net - Network europeo e-mail: euroguidance@isfol.it
    Euroguidance è un organismo sostenuto dalla Commissione Europea e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che raccoglie e diffonde le informazioni su occupazione e formazione nei vari Paesi della UE. In Italia, la Rete di Diffusione riunisce strutture ed esperti di orientamento e mobilità. Il sito, oltre a fornire gli aggiornamenti sulla normativa e altre informazioni utili per un trasferimento all’estero, consente di iscriversi alla newsletter.
  • http://ec.europa.eu/europedirect/index_it.htm - Europe Direct - numero verde 80067891011 (valido per tutta l’Unione Europea)
    Servizio dell’Unione Europea che, oltre a fornire informazioni generali sulla UE e sulle sue politiche, risponde a domande mirate su vari argomenti, come il riconoscimento dei propri titoli di studio in un paese europeo, e offre consigli pratici per muoversi all’interno dell'Unione. E’ possibile contattare Europe Direct telefonicamente, attraverso un numero verde internazionale e multilingua, compilando l’apposito form sul sito, utilizzando il servizio di assistenza on-line, oppure rivolgendosi al centro più vicino. L’elenco dei centri è presente sul sito.
    • http://www.cittametropolitana.torino.it/ - Europe Direct - Antenna di Torino - via Maria Vittoria 12 - 10123 Torino - tel. 0118615430
      e-mail:infoeuropa@cittametropolitana.torino.it
      È possibile ricevere informazioni sui programmi e sulle iniziative dell'Unione europea, ottenere supporto nella navigazione sui siti dell'Europa, consultare documenti e ritirare gratuitamente le pubblicazioni e i materiali informativi prodotti dall'Unione europea e dal Centro stesso.
  • www.visitbritain.com/it/it - Sito dell'ente nazionale del turismo britannico

Gran Bretagna

Di seguito elenchiamo alcuni riferimenti utili per reperire informazioni generali sul lavoro in Gran Bretagna:

  • www.dwp.gov.uk - dipartimento del lavoro del governo britannico
  • www.direct.gov.uk/en/Employment/index.htm - guida ai diritti dei lavoratori in Gran Bretagna
  • http://ec.europa.eu/youreurope/citizens/index_it.htm - settore del sito dell’Unione Europea dedicato alle informazioni pratiche sui diritti e le possibilità dei cittadini comunitari, dalla libera circolazione alla tassazione dell’attività lavorativa
  • www.eurocultura.it - sito dell’associazione Eurocultura, che si occupa di mobilità internazionale. Registrandosi si può ricevere la newsletter con informazioni aggiornate settimanalmente su offerte di lavoro all’estero. I numeri arretrati sono consultabili on-line
  • www.europa.eu/youth - portale europeo per i giovani. Dalla sezione Lavorare, scegliendo uno dei paesi europei, si accede alle informazioni su tirocini, lavoro, vacanze-lavoro e lavoro alla pari. Contiene anche consigli pratici sulla redazione dei curricula, test, normative e contratti